Furti nelle aziende agricole, Confagricoltura Ferrara: “Situazione insostenibile”

scaramagli
Presidente Confagricoltura, Pier Carlo Scaramagli

“La situazione è divenuta insostenibile, servono misure straordinarie per proteggere le aziende agricole dai continui episodi di intrusione” a dichiararlo è il Presidente di Confagricoltura Ferrara Pier Carlo Scaramagli all’indomani dell’ennesimo furto in agricoltura.

Questa volta ad essere presa di mira è stata l’azienda Ricci Giovetti di Ripapersico la quale, dopo aver tirato un sospiro di sollievo qualche giorno fa per il mancato furto scampato grazie al sistema di allarme, nei giorni scorsi ha dovuto fronteggiare un danno di circa 5.000 euro e un ammanco di 2.500 litri di gasolio.

 “L’episodio all’azienda Ricci Giovetti è solo l’ultimo in ordine temporale di un escalation di furti e danneggiamenti estremamente preoccupante” prosegue il Presidente “che sfianca ulteriormente un settore già messo in ginocchio dalle tante problematiche di questi ultimi mesi”. Gasolio agricolo, attrezzature, mezzi agricoli, fitofarmaci ed antiparassitari, prodotti agricoli: i ladri ormai saccheggiano le aziende in cerca di qualsiasi cosa possa essere rivendibile, senza contare i notevoli danni arrecati alle strutture. Una situazione da allarme rosso secondo gli agricoltori, esausti di dover difendere le proprie aziende da simili situazioni, che si verificano prevalentemente negli orari notturni.

“Siamo arrivati al punto che gli agricoltori sono costretti a sorvegliare in prima persona le proprie aziende, è come essere tornati al Medioevo. Occorre fare molto di più per debellare o quantomeno arginare il fenomeno dei furti” afferma il Presidente Scaramagli “innanzitutto sarebbe opportuno superare le rigidità normative per l’installazione di impianti di videosorveglianza per permettere un utilizzo più diffuso di questi sistemi e riuscire a sventare o evitare numerose razzie”. Proprio nel caso dell’azienda Ricci Giovetti, infatti, l’impianto di allarme aveva permesso di sventare il primo tentativo di furto, tuttavia cavilli e rigidità normative spesso rappresentano un limite rilevante ad uno strumento che può essere determinante per il controllo e la tutela degli spazi privati.

Tra l’altro proprio la Camera di Commercio di Ferrara, nella relazione programmatica presentata rispetto ai progetti di bando da attivare durante il 2015, ha indicato una somma importante per finanziare l’adozione di sistemi di video sorveglianza e di tecnologie per la sicurezza. “Pur nella consapevolezza del grande lavoro che le forze dell’ordine svolgono sul territorio fra mille difficoltà – ha concluso il Presidente di Confagricoltura Ferrara – chiediamo un impegno concreto da parte di tutti nell’affrontare il problema della reiterazione dei furti nelle aziende agricole, per aiutare le imprese del territorio ormai stremate dal dover fronteggiare difficoltà su tutti i fronti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.