Furto di 25.000 euro al Postamat di Porto Garibaldi

carabinieriAltro colpo al Postamat, questa volta a Porto Garibaldi, messo a segno nella notte, verso le 3, allo sportello delle Poste in via della Resistenza. Il colpo, messo a segno da ignoti, vale di circa 25mila euro.

Per fare esplodere il Postamat è stato utilizzato il sistema della marmotta: così vengono chiamati i congegni esplosivi artigianali, infilati nei postamat e poi fatti esplodere con una miccia. Un sistema utilizzato sopratutto perché non danneggia le banconote.

Ad indagare sono i Carabinieri della compagnia di Comacchio, avvertiti dal alcuni cittadini che hanno sentito l’esplosione, che hanno già visionato le videocamere di sorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *