Furto in gioielleria

Lo hanno ingannato facendosi vedere molti monili d’oro e alcuni orologi di valore e con la scusa che dovevano scegliere regali preziosi per le loro fidanzate lo hanno dapprima distratto e poi ingannato tanto che uno di loro, con la scusa di andare a cercare la carta di credito in auto, è scomparso con i monili d’oro per un valore di 10mila euro. Il furto ai danni di una gioielleria di Ferrara, in via Carlo Mayer, è stato consumato ieri pomeriggio, verso le 19. Poco prima della chiusura del negozio due uomini, uno di loro è un romeno di 41 anni, sono entrati nel negozio e hanno chiesto di poter visionare fra gli oggetti più preziosi. Alla richiesta del gioielliere come intendessero pagare gli oggetti selezionati i due hanno sfoderato un rotolo consistente di banconote del taglio di 50 euro.  Il pagamento in contanti tuttavia può essere fatto, con le nuove disposizioni del Governo, solo fino a mille euro.

Oltre quella somma infatti gli acquisti devono essere documentati. Così uno dei due ladri, con la scusa di andare in auto e prendere la carta di credito, in un momento di distrazione del titolare della gioielleria, se l’è svignata con un sacchetto con all’interno 250 grammi di monili d’oro.

Un atteggiamento che ha insospettito il negoziante che ha immediatamente bloccato la porta di uscita per fermare l’altro uomo ancora rimasto all’interno del negozio, il complice, e poi ha chiamato la polizia. Una volante in zona è riuscita a raggiungere la gioielleria in men che non si dica. Pochi minuti dopo una seconda voltante è giunta sul posto per dare supporto. Il 41enne romeno non ha opposto resistenza ed è stato arrestato per furto aggravato, era già noto per reati contro il patrimonio e aveva usato anche diversi alias. Del fuggiasco invece si sono perse le tracce.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/02furto-300×119.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120517_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *