Fusione Mirabello-S.Agostino: si vota. Reno, Terre del Reno o Reno Antico?

mirabello-agostino-fusione-comuni

Urne aperte dalle 7 del mattino alle 23.00, domenica, a Mirabello e Sant’Agostino.

I cittadini dei due comuni saranno chiamati a dire Sì o No alla fusione tra le due entità territoriali e amministrative, e anche a scegliere il nome da assegnare all’eventuale nuovo Comune: Reno, Terre del Reno e o Reno Antico sono le tre possibile alternative.

A Sant’Agostino conta conta poco meno di 6900 abitanti, Mirabello meno della metà, 3300: l’eventuale processo di fusione, quindi, riguarderà poco meno di 10300 cittadini, 4500 famiglie. Va ricordato che la fusione, se venisse approvata dai cittadini, sarebbe una sorta di ritorno al passato: fino al 1959, infatti, esisteva un solo comune, da cui Mirabello, proprio in quell’anno, si distaccò divenendo autonomo.

Domani non si vota solo a Mirabello e Sant’Agostino: altri progetti saranno sottoposti al giudizio dei cittadini in provincia di Bologna, Rimini, Reggio Emilia e Piacenza, per un totale di 60mila elettori chiamati alle urne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *