Gad: apre la “Casa della Protezione civile”

gad

Inaugurata in mattinata la “Casa della protezione civile” che ha aperto i battenti in piazza Castellina, nel cuore dell’area Gad da tempo al centro di casi di cronaca.

L’area Gad, stazione, grattacielo non sarà occupata dai militari e dagli eserciti ma dalle associazioni, dai cittadini e possibilmente dai negozi. E’ questo l’obiettivo del sindaco Tiziano Tagliani che in mattinata, insieme alle autorità cittadine, ha aperto ufficialmente i battenti della “Casa della protezione civile”.

La sala, concessa da un privato, servirà all’associazione e ai volontari per i corsi di formazione ma anche come presidio contro il degrado e come punto informativo per i cittadini. La “Casa della Protezione civile” è stata aperta a pochi passi dal call center chiuso dal Questore di Ferrara per motivi legati allo spaccio di droga.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/gad.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/25012014_gad.mp4[/flv]

Insomma, oltre alla sua funzionalità per l’attività della Protezione civile, la nuova sala dinostrerebbe anche un’inversione di tendenza. La Presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, e il sottosegretario della Regione, Alfredo Bertelli, hanno colto l’occasione per ringraziare i volontari ferraresi della Protezione civile che si sono attivati nella bassa modenese dopo le recenti alluvioni.

Ma tornando alla questione degrado, “La casa della protezione civile” è frutto anche della collaborazione del gruppo Gad che ha in serbo altre idde per il suo quartiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *