Aggressione violenta al Gad: pusher giardini del grattacielo arrestato in Francia

Ancora un arresto, il quinto, per la violenta aggressione dello scorso 30 luglio al Gad, in via Olimpia Morata, quando un giovane venne quasi ucciso.

Questa volta il fermo è avvenuto in Francia.

Più di una settimana fa, il 14 novembre, un pusher di 26 anni, conosciuto con il nome di “Schube”, di origine nigeriana e gravitante attorno al grattacielo di Ferrara, è stato rintracciato a Rouen dalla Polizia di Stato, grazie alla collaborazione internazionale con Interpol e autorità transalpine.

L’uomo si era rifugiato in Normandia per sfuggire all’arresto: la Polizia non vuole fornire altri particolari perché le indagini sul tentato omicidio sono ancora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *