Gad, Questore Sbordone: “Spaccio ad ogni minuto. Un nervo scoperto che martelleremo” – VIDEO

02 gad spaccio

“La Gad è una zona che per la città è un nervo scoperto”.

Così il numero uno dell’ordine pubblico ferrarese, il questore Antonio Sbordone parla dell’area adiacente il grattacielo e nel presentare la nuova dirigente del reparto di prevenzione generale, Luciana Fusco, spiega come intende procedere per restituire più serenità ai residenti della zona.

Non nasconde il problema che da anni è presente in città il questore di Ferrara, Antonio Sbordone. Della Gad e di come l’area sia la centrale dello spaccio del ferrarese ne parla in occasione della presentazione alla stampa della nuova dirigente di un reparto che mai come oggi è la ‘chiave’ per fare prevenzione e combattere il crimine in un’area come quella del Grattacielo: l’upg, l’ufficio di prevenzione generale.

Dal primo febbraio infatti il reparto è diretto da una donna, Luciana Fusco, spiega il numero uno dell’ordine pubblico della città, affiancato dal capo di gabinetto della questura, Pietro Scroccarello. In soli 15 giorni gli agenti del reparto di prevenzione generale, nel quale operano le volanti, hanno infatti trovato oltre 300 grammi di marijuana, 200 di hashish e nei giardini presenti nella zona, sottolinea il questore Sbordone, ora arriva una new entry per il mercato dello ‘spaccio estense’: l’eroina.

Alla Gad, sottolinea il questore dunque, confortato dai dati, lo spaccio è presente ad ogni minuto e per questo bisogna ‘martellare’ l’area. Lo ‘spaccio al minuto’ infatti, sottolinea Sbordone, è un fenomeno difficile da stroncare e per questo occorre ‘avere una presenza delle forze dell’ordine nel territorio costante. Per questo il questore ha organizzato un’operazione d’impatto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.