Gad, rissa documentata dal video di un residente. Clochard dormono sotto i portici

Maxi-rissa ieri sera al Gad a poche ore dalla riunione in Municipio della terza Commissione Consiliare in cui è stato fatto il punto della situazione sul quartiere. Intanto i clochard, che non possono più dormire in stazione dei treni, ora la notte bivaccherebbero sotto i porticati di corso Piave.

Video da “Ferrara zona stadio

Rissa tra stranieri in viale Costituzione attorno alla mezzanotte di martedì. Come dimostra questo video girato da un residente di via Cesare Battisti e caricato sul blog “Ferrara zona stadio”, nei giardini sotto il grattacielo due gruppi composti da persone di origine africana sarebbero venuti alle mani. E’ ancora in corso, da parte delle forze dell’ordine, la ricostruzione esatta di quanto accaduto: secondo le prime indiscrezioni, si tratterebbe di un regolamento di conti e durante la maxi-colluttazione sarebbero sbucati anche oggetti contundenti e taglienti.

Foto di Nicola Lodi (Lega Nord)
Foto di Nicola Lodi (Lega Nord)

Intervenuti i carabinieri, la Polizia di Stato e i sanitari del 118 che hanno portato uno dei tre feriti all’ospedale di Cona. Amaro il commento al video sul blog “Ferrara zona stadio”: a poche ore dalla riunione della terza Commissione consiliare in cui erano presenti gli assessori competenti, la Polizia municipale e i rappresentanti dei residenti, il residente della zona Gad e blogger Lorenzo Marcucci sottolinea che non è cambiato nulla nel quartiere anche se alcune azioni sono state prese.

Come la decisione presa da Trenitalia di chiudere, da mezzanotte alle 5 di mattina, la stazione ferroviaria. Obiettivo principale evitare che di fatto atrio e sale d’attesa si trasformino in dormitori e bivacchi. Ma come documenta con tanto di foto il responsabile della sicurezza della Lega Nord di Ferrara, Nicola Lodi, il problema sarebbe stato spostato altrove. I clochard infatti la scorsa notte avrebbero dormito sotto i portici dei palazzi circondati da via Nazario Sauro, corso Piave e via San Giacomo.

Persone che sarebbero state allontanate dalle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *