Gas a Rivara, no del Ministero: Ers ricorre al Tar?

La Erg Rivara Storage, la società che intendeva realizzare il maxi stoccaggio di gas a Rivara proprio nei due epicentri  dei terremoti del 20 e il 29 maggio , dopo lo stop al progetto deciso dal ministero dello sviluppo economico, potrebbe ricorrere al TAR. A darne notizia, attraverso un comunicato, sono i tre comitati (delle Valli di Gavello e S.Martino, Tutela e Salute di Massa Finalese, Ambiente e Salute di Rivara) che da oltre sei anni si stanno battendo contro la realizzazione del progetto. I comitati in pratica spiegano che la vicenda riguardante lo stoccaggio potrebbe quindi non essere finita. “Come cittadini non possiamo accettare che un senatore della Repubblica, quale è Giovanardi, si permetta di definire pubblicamente sciacalli che approfittano del terremoto per dire no a 20 milioni di euro di ricerca, i cittadini che si oppongono allo stoccaggio gas di Rivara” sottolineano i comitati i quali ricordano che da anni “continuavamo a dire che il nostro territorio era instabile ed inadatto ad accogliere questo progetto, ma di sicuro non avremmo mai voluto che si verificassero i terremoti devastanti che si stanno verificando per provarlo”. I comitati poi alzano il tiro contro gli esponenti politici modenesi del Pdl in prima linea nell’appoggiare il progetto di Rivara e fanno nomi e congnomi: dal consiglieri regionale Filippi al consigliere provinciale Ghelfi, alla consigliera comunale di Mirandola Gabrielli. E si dicono perplessi di fronte al silenzio del neo segretario del pdl provinciale Aimi. Dall’altra parte ringraziano chi a quel progetto aveva sempre detto di no: a partire da tutti i sindaci dell’unione area nord, l’assessore Vaccari della provincia di Modena, il presidente Errani e tutta la Giunta che in maniera netta, lo scorso 23 aprile aveva fornito un parere negativo motivato tecnicamente al progetto di Rivara. Un parere che di fatto ha costretto il ministero dello sviluppo economico a stoppare il progetto dello stoccaggio di gas. Infine i comitati si sono rivolti al Presidente della Repubblica Napolitano, chiedendogli di farsi garante della ricostruzione delle abitazioni e delle aziende distrutte, ma anche della ripresa dell’attività economica del territori colpiti dal terremoto.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/08-voicer-rivara.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120604_06.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *