Geotermia e rifiuti, Tagliani: “Non siamo Reggio Emilia”

05 non siamo reggio emiliaBotta e risposta sulla centrale geotermica di via Conchetta tra il sindaco Tagliani e il consigliere Tavolazzi. Oggi il primo cittadino ha risposto al consigliere che accusava la Giunta di incatenare Ferrara all’inceneritore.

La centrale geotermica che Hera dovrebbe costruire in via Conchetta continua a far discutere non solo i residenti che ce l’avranno vicino a casa ma anche la politica locale.

Il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani ha risposto all’invito del consigliere di Progetto per Ferrara, Valentino Tavolazzi, che sabato consigliava al primo cittadino estense di seguire l’esempio del sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio.

Tavolazzi disse che “mentre a Ferrara Hera, Tagliani e il Pd vogliono incatenare per trent’anni la città all’inceneritore di Cassana, raddoppiando il teleriscaldamento, il sindaco di Reggio invece dà l’addio all’inceneritore dei rifiuti”. Tavolazzi tornò così a puntare il dito contro il termovalorizzatore dei rifiuti di Cassana, che scalderebbe l’acqua per la centrale geotermica di via Conchetta, “acqua tiepida”l’ha definita il consigliere .

“Il nuovo piano rifiuti di Delrio esclude l’inceneritore”, sostiene il consigliere, che verrebbe sostituito con un impianto meno inquinante e costoso. Alle accuse Tagliani replica che non può copiare di “sana pianta” l’operazione di Delrio.

“Noi non siamo Reggio” dice il primo cittadino estense: “Ferrara, rispetto al reggiano, ha un peso minore nella società multiutilty che gestisce rifiuti e l’energia e questo conta quando si tratta di investimenti”. Tagliani poi sostiene che Reggio ha un’alta percentuale di raccolta differenziata mentre a Ferrara e provincia risulta più bassa e quindi, si legge tra le righe, a Ferrara un impianto che punta alla differenziata come nel reggiano è meno scontato.

Sul teleriscaldamento derivante dalla geotermia il sindaco difende Ferrara notando come a Reggio Emilia si utilizzi il gas, che vuol dire più inquinamento, mentre in via Conchetta il termovalorizzatore di Cassana servirà per potenze più modeste e meno inquinanti.

Continua così la bagarre politica sulla centrale geotermica che sarà al centro di un incontro, giovedì alle 18, alla Fondazione Navarra di Malborghetto dove Tagliani incontrerà i cittadini già scesi in strada per protestare contro la disinformazione ricevuta dalle istituzioni.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=71eb6515-9385-4f08-b31e-1a2ed51a2ba4&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.