GIARA: anche Mezzocrona si arrende alla legge del Palaboschetto

Nel giorno del saluto a Davide Maggio, in vista delle sfide con Vigasio e Palazzolo della prossima settimana

Un lungo grande abbraccio collettivo. Davide Di Maggio si congeda da Ferrara con una vittoria e si prende tutta la scena in una serata che diventa perfetta, grazie alla vittoria 29-23 sul Mezzocorona. Sotto allo sguardo del Patron Raffaele Cucci, la Giara Assicurazioni si prende l’intera posta in palio e mette in archivio la seconda vittoria consecutiva, allungando un percorso interno decisamente di alto livello.

IL MATCH: Dopo un commosso pre partita, contraddistinto dalla consegna di una targa commemorativa al terzino Davide Di Maggio, al “Pala Boschetto” ha inizio la sfida. Coach Antonj Laera opta per uno starting seven iniziale composto da Michele Rossi fra i pali, Di Maggio, Fernando Marquez e Ilya Crea sugli esterni, Federico Janni e Dario Zanghirati in ala e Nerio Zaltron in pivot.
I primi 10′ sono schermaglia pura e a prendersi tutta la scena è l’estremo difensore Michele Rossi (che chiuderà la sua partita sfiorando il 55% di parate). Il portiere emiliano chiude letteralmente la porta della Giara, evitando una partenza lanciata degli uomini di mister Boev e dando contestualmente tempo ai suoi compagni per ordinare le idee ed iniziare a sciogliere a trovare efficacia offensiva. Lo strappo decisivo arriva intorno al 20′ quando, dopo un paio di forzature ospiti sul 6-7 ospite, Janni e Di Maggio prendono per mano l’attacco e creano i presupposti per lo strappo che vale il 13-9 che manda le squadre negli spogliatoi.
Nella ripresa Ferrara direziona definitivamente la gara nei primi 15′: Michele Rossi, beneficiando di una difesa praticamente perfetta diretta da un grande Fernando Marquez, chiude letteralmente la porta al Mezzocorona che perde progressivamente contatto sino al -10 (fissato da Zanghirati – top scorer del match con 5 reti). L’ingresso in campo ad inizio ripresa di Marco Mazzucchi in cabina di regia spariglia le carte e conferisce velocità alla seconda fase e pericolosità dal perimetro nell’uno contro uno. Molto positivo anche l’ingresso dalla panchina dell’ex Mattia Pedron: il terzino destro trentino si fa trovare pronto con due traccianti vincenti e tante giocate preziose.
Alla sirena il tabellone recita un netto 29-23 che regala due punti preziosi in chiave classifica e permettono a Ferrara di imboccare con il giusto “mood” una settimana intensa contraddistinta da due gare esterne: il recupero della 1^giornata di ritorno contro Vigasio (martedì 1 Marzo) e in casa del Palazzolo (sabato 5/3).

TABELLINO
Giara Assicurazioni Ferrara vs Mezzocorona 29-23 (13-9)
Ferrara: Rossi, Stagni, Sgargetta 2, Zanghirati 5, Zaltron 3, Pedron 2, Di Maggio 3, Mazzucchi 2, Marquez 1, Crea 5, Montanari, Janni 4, Brancaleoni, Pezzini, Saletti, Baldo 2. All. Laera
Mezzocorona: N. Rossi 4, Toniolli, Edotti 3, Fiamozzi, Boev, F. Rossi 3, A. Rossi, Martinati, Franceschini 3, Comparin, L. Rossi 2, Confalonieri 1, Luchin 7, Sartori, Stocchetti. All. Agostini

ALTRI RISULTATI
Rubiera vs Arcobaleno 20-26
Malo vs Cologne 26-17
Vigasio vs Palazzolo 24-28
Parma vs Cassano Magnago 21-22
Molteno vs San Vito Marano 28-22
Torri vs Arcom 28-22

CLASSIFICA SERIE A2-GIRONE A: Malo 33, Arcom 30, Molteno 30, Torri 28, Giara Assicurazioni Ferrara 21, Cologne 18, Palazzolo 17, San Vito Marano 16, Pallamano Arcobaleno 13, Mezzocorona 12, Cassano Magnago 10, Vigasio 9, Pallamano Parma 4, Pallamano Secchia Rubiera 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.