GIARA: ritorno in campo con il sorriso

Dopo il lungo stop, arriva una convincente vittoria, 26 a 20, su Parma

La Giara Assicurazioni Ferrara riassapora il gusto pieno della vittoria, tornando in campo a 50 giorni di distanza dall’ultimo match ufficiale. Contro la rafforzata Parma di coach Palazov, serve la miglior Giara possibile per onorare il “fattore campo” e mettere in cascina due punti preziosissimi in chiave classifica. Compattezza e difesa ermetica sono i veri segreti di una vittoria meritata e piena, che consolida il 5° posto e permette agli emiliani di imboccare in piena accelerazione un rettilineo che la vedrà in campo senza sosta sino a Marzo inoltrato.

IL MATCH
Coach Antonj Laera opta per uno starting five composto da Michele Rossi fra i pali, Davide Di Maggio, Fernando Marquez ed Ilya Crea sugli esterni, Capitan Sgargetta e Federico Janni in ala e Alessandro Baldo a completare. L’avvio è contraddistinto dalla partenza convinta dei padroni di casa che aprono le danze con le tre reti del top scorer del match Ilya Crea (8 reti per lui). Il primo break lo piazza proprio la Giara, al dodicesimo con un perfetto contropiede finalizzato da Alessandro Baldo, seguito a stretto raggio dalla “zampata” di Federico Janni per il 5-2 che costringe gli ospiti a chiamare il primo time out. Un super gol di Fernando Marquez al 18′, peraltro in inferiorità numerica, avvicina Ferrara al riposo. Un Baldo, ormai sempre più a suo agio nella posizione di pivot, ritocca il massimo vantaggio sul +4 (10-6 al 22′), mentre Rossi (con due grandi parate) e Mazzucchi fissano il punteggio sul parziale di 12-8. La ripresa si apre con la reazione furente di Parma che trascinata da Malagola e Vojinovic, piazza un
contro parziale di 0-3 che riporta Parma a contatto. Zanghirati, abile a finalizzare un perfetto suggerimento di Davide Di Maggio, chiude il parziale aperto e riporta Ferrara sul +2 al 34′. Baldo segna edall’altra parte del campo Michele Rossi fa esplodere il “Pala Boschetto” con un’esaltante doppia parata su Malagola: la Giara a questo punto inizia il proprio rettilineo senza più voltarsi. Crea ritocca il nuovo massimo vantaggio sul +5 (16-11 al 40′), bissato da capitan Sgargetta al 48′ con un pregevole cambio di velocità sui 9 metri. Pedron segna in doppio appoggio dai 10 metri il gol del +6 (22-16): una rete che indirizza definitivamente una contesa chiusa sul 26-20 finale. Vittoria netta ed inequivocabile per i ragazzi di coach Laera che torneranno in campo martedì 8 in casa di Torri per il primo dei tre recuperi in calendario.

TABELLINO
Giara Assicurazioni Ferrara vs Pallamano Parma 26-20 (12-8)
Ferrara: Rossi, Stagni, Sgargetta 4, Zanghirati 2, Zaltron, Pedron 2, Di Maggio 1, Mazzucchi 1, Marquez 2, Crea 8, Montanari 1, Janni 2, Brancaleoni, Saletti, Baldo 3, Massari. All. Laera
Parma: Maci, Buratti, Abbati 2, Castelluzzo 1, Carini 3, Malagola 5, Raimondi, Oppici 1, Cortese, Palazov 1, Pancaldi, La Monica, Vidovic, Vojinovic 7. All. Palazov

ALTRI RISULTATI
Secchia Rubiera vs Arcom 20-31
Vigasio vs Cassano Magnago 20-27
San Vito Marano vs Cologne 23-23
Molteno vs Arcobaleno 31-18
Malo vs Palazzolo 25-27
Torri vs Mezzocorona 32-22

CLASSIFICA SERIE A2 GIRONE A: Malo 30, Arcom 29, Molteno 24, Torri 22, Giara Assicurazioni Ferrara 17, Palazzolo 15, Cologne 14, San Vito Marano 14, Arcobaleno 11, Mezzocorona 10, Vigasio 9, Cassano Magnago 6, Pallamano Parma 4, Pallamano Rubiera 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.