Disturbo gioco d’azzardo, i punti informativi telefonici diventano “telematici”

gioco azzardo

Il contrasto al gioco d’azzardo patologico ed il supporto alle persone in difficoltà non si ferma neanche in tempo di pandemia.

Il periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 e le conseguenti misure di prevenzione hanno convinto i professionisti dei servizi per le dipendenze patologiche dell’Azienda USL di Ferrara a riformulare l’offerta dei punti informativi riservati al gioco d’azzardo patologico presenti su tutto il territorio provinciale.

Gli sportelli diventano oggi “telematici” ed i cittadini potranno chiamare gli operatori su numeri di telefono dedicati.

Il servizio telefonico garantirà alla popolazione ferrarese una continuità nel lavoro di prevenzione e sostegno svolto sull’intero territorio, offrendo informazioni, chiarimenti e accoglienza di eventuali difficoltà legate al disturbo da gioco d’azzardo ed indirizzando, in caso di necessità, ai percorsi di cura presenti all’interno dei Servizi per le Dipendenze Patologiche.

I servizi sono offerti a titolo gratuito e con il rispetto della privacy; alle telefonate risponderanno psicologi e psicoterapeuti afferenti all’equipe DGA dei Ser.D aziendali. “Si tratta di una problematica troppo importante per permetterci di allentare, anche solo temporaneamente, l’attenzione – afferma Monica Calamai, direttore generale AUSL Ferrara – soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo e che sappiamo mettere a dura prova tutti, soprattutto le persone che si trovano in condizioni delicate”.

Qui di seguito gli orari e i giorni dei punti informativi telefonici suddivisi per i tre distretti aziendali:

DISTRETTO CENTRO-NORD

Comuni di: Ferrara, Masi Torello, Voghiera, Copparo, Jolanda di Savoia, Tresignana, Riva del Po

Tel. 338 11 58 177 mercoledì dalle 10:00 alle 15:00.

DISTRETTO OVEST

Comuni di: Cento, Bondeno, Terre del Reno, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda

Tel. 331 74 87 645 giovedì dalle 8:30 alle 14:30.

DISTRETTO SUD-EST

Comuni di: Portomaggiore, Argenta, Ostellato, Codigoro, Comacchio, Goro, Lagosanto, Mesola, Fiscaglia (ex comune di Migliarino, Migliaro, Massa Fiscaglia)

Tel. 0532 81 75 40 martedì dalle 10:00 alle 12:00.

Tel. 0533 72 97 23 venerdì dalle 10:00 alle 12:00.

 

APPROFONDIMENTO SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO

DI COSA SI TRATTA?

Il disturbo da gioco d’azzardo è una malattia, collocata tra i disturbi da addiction.

Esso si costituisce come un comportamento problematico persistente o ricorrente legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, nei contesti della quotidianità (personale, affettivo-relazionale, lavorativo, scolastico). La dipendenza si realizza in modo progressivo e genera sofferenza nella vita del giocatore, nonché nel sistema relazionale di cui è parte.

COME SI FA LA DIAGNOSI?

Dai Criteri riportati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5)

Il gioco d’azzardo patologico è un disturbo problematico persistente o ricorrente legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, come indicato dall’individuo che presenta quattro (o più) delle seguenti condizioni entro un periodo di 12 mesi:

Ha bisogno, per giocare d’azzardo, di quantità crescenti di denaro per ottenere l’eccitazione desiderata
È irrequieto/a o irritabile se tenta di ridurre o di smettere di giocare d’azzardo
Ha fatto ripetuti sforzi infruttuosi per controllare, ridurre o smettere di giocare d’azzardo
È spesso preoccupato dal gioco d’azzardo (per esempio ha pensieri persistenti che gli fanno rivivere passate esperienze di gioco d’azzardo, analizzare gli ostacoli e pianificare la prossima avventura, pensare ai modi di ottenere denaro con cui giocare d’azzardo)
Spesso gioca d’azzardo quando si sente a disagio (per esempio indifeso/a, colpevole, ansioso/a, depresso/a)
Dopo aver perduto denaro al gioco d’azzardo, spesso torna un’altra volta per ritentare (“rincorrere” le proprie perdite)
Mente per occultare l’entità del coinvolgimento nel gioco d’azzardo
Ha messo in pericolo o perduto una relazione significativa, il lavoro, opportunità di studio e di carriera a causa del gioco d’azzardo
Conta sugli altri per procurare il denaro necessario a risollevare situazioni finanziarie disperate causate dal gioco d’azzardo

PENSO DI AVERE UN PROBLEMA DI GIOCO D’AZZARDO, COSA POSSO FARE?

Se pensi di avere un problema di dipendenza da gioco d’azzardo e stai cercando aiuto, probabilmente ti trovi in una fase in cui le perdite sono diventate importanti e la tua quotidianità si sta “sgretolando”.

La possibilità di modificare il proprio stile di vita esiste, ma richiede un intervento professionale, nonché una presa di responsabilità e accettazione del percorso da parte tua.

Si può guarire! Non avere paura e chiedi aiuto!

PENSO CHE UN MIO FAMILIARE, PARTNER, CONOSCENTE ABBIA UN PROBLEMA DI GIOCO D’AZZARDO, COSA POSSO FARE?

Vedere una persona a te cara entrare nella spirale del gioco d’azzardo è un’esperienza frustrante e dolorosa, ma su cui non hai potere decisionale.

Tentare di aiutare il tuo familiare/partner/conoscente, mentre lui non sta contemplando l’idea di mettersi in discussione, potrebbe aumenta il tuo livello di stress e disperazione.

In questo momento è necessario che tu protegga te stesso/a e la tua famiglia dalle conseguenze negative che la condotta di gioco problematico e/o patologico potrebbe causare.

Che cosa puoi fare?

– chiedere supporto psicologico e socio/amministrativo

– proteggere i conti bancari e le risorse economiche della famiglia

– limitare l’accesso al denaro per la gestione delle necessità quotidiane stabilendo un monitoraggio delle spese effettuate (es. consegna scontrini a fronte delle spese sostenute)

– non pagare i debiti del famigliare/partner/conoscente al di fuori di un programma terapeutico assistenziale condiviso e strutturato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *