Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie

foto_21marzo2013_1

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra in molte città d’Italia la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Per sottolineare l’importanza e la valenza di questa giornata, anche la città di Ferrara organizza una serie di iniziative promosse dall’assessorato comunale alla Salute Servizi alla Persona – Progetto Città Solidale e Sicura in collaborazione con Regione Emilia Romagna, associazione Avviso Pubblico, ‘Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie’ e IBO Italia.

Ad aprire la rassegna – giovedì 21 marzo alle 9,30 alla sala Estense – “Frammenti”, uno spettacolo teatrale rivolto agli studenti delle scuole superiori che mette in scena, una raccolta di ipotetici pensieri e considerazioni di quattro vittime della mafia: Rita Atria, Rossella Casini, Peppino Impastato e Don Puglisi.
04 casa conficata mafiaLa presenza di Andrea Campinoti, presidente nazionale dell’associazione Avviso Pubblico – Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie permetterà agli studenti di intrattenere un dialogo e un confronto con un grande esperto di queste tematiche, in modo da approfondire il senso più autentico della giornata.
Alle 15 l’inaugurazione dell’appartamento in corso Biagio Rossetti, un immobile confiscato alla mafia che, grazie alla collaborazione tra il Comune e la Regione Emilia Romagna, sarà destinato a ospitare nuclei familiari in emergenza abitativa. Saranno presenti il prefetto Provvidenza Raimondo, gli assessori comunali Chiara Sapigni e Aldo Modonesi, il presidente della Circoscrizione 1 Girolamo Calò e il direttore di Acer Ferrara Diego Carrara.

In sala Arazzi della residenza municipale alle 16 “Una provincia per la Legalità”: un incontro tra Andrea Campinoti, i Sindaci della provincia di Ferrara e i referenti locali di Avviso Pubblico. Durante l’iniziativa è stato presentato il Rapporto “Amministratori sotto tiro. Intimidazioni mafiose e buona politica”, un dossier che fa emergere il ruolo cruciale degli amministratori locali di fronte alla criminalità organizzata sui territori.

(a cura di www.cronacacomune.it)

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=c33885aa-3181-4138-87aa-8440cc388e28&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *