Giornata Memoria, il ricordo dei perseguitati – PROGRAMMA a FERRARA

memoria

Il programma per il 2014 è stato presentato in prefettura e prevede numerosi appuntamenti fino all’8 febbraio. Scuole, Università e teatro le realtà locali coinvolte oltre al Meis.

A poche ore dalla notizia che papa Francesco aprirà gli archivi del Vaticano per fare luce sul ruolo che ebbe la Chiesa di Pio XII nella deportazione ebraica, anche Ferrara apre il calendario delle manifestazioni per il Giorno della Memoria 2014.

Manifestazioni che servono per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico ma anche di tutti i deportati militari e dei politici nei campi nazisti. Un programma che andrà avanti fino all’otto febbraio e che è fitto di appuntamenti.

Si parte con una manifestazione dedicata ai giusti, come Giorgio Perlasca. Oggi a Ferrara c’era il figlio, Franco che agli alunni dell’istituto “Aleotti – Dossi” ha ricordato le azioni del padre fatte per salvare molti ebrei dai campi di sterminio.

Le manifestazioni di quest’anno tuttavia sono anche incentrate a capire gli errori degli italiani nei confronti dei perseguitati. Dopo le collaborazioni con la scuola nel programma ci sono manifestazioni orgnaizzate anche con l’Università. La Prefettura ha avuto infine il ruolo di coordinamento per la definizione del programma delle manifestazioni. Un ruolo che inaugura anche l’operato del nuovo prefetto ferrarese, Michele Tortora.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/memoria.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/20012014_prefettura.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *