Giornate del Fai, boom di visitatori al Corpus Domini – VIDEO

Oltre 2400 i visitatori che si sono recati al Monstero del Corpus Domini.

E questo è  solo metà del bilancio dell’accesso di curiosi ai siti aperti in città per del week-end dedicato alle Giornate di Primavera del Fai, visto che per l’occasione è stato aperto al pubblico anche il palazzo dell’attuale sede della prefettura: Palazzo Giulio D’Este.

E’ sicuramente il monastero delle clarisse ubicato in via del Pergolato, il sito più visitato di questa 26° edizione del week-end del Fai che nel 2017 ha deciso di comprendere anche i borghi e per questo anche Comacchio ha aperto i suoi gioielli con l’inaugurazione del Museo del Delta Antico e le visite alle Saline.

Fra sabato e domenica, il bel tempo ci ha messo anche del suo, i turisti dunque arrivati in città e nel Delta hanno potuto usufruire anche di questi siti aperti solo in occasione del week-end del Fai.

Il monastero del Corpus Domini, che ospita anche un quadro sulla Crocifissione dello Scarsellino, oltre che una chiesa progettata dall’architetto veneziano Foschini, è uno dei luoghi d’arte meno conosciuti di Ferrara e oggi è ancora gestito da undici clarisse che si rifanno all’ordine fondato da Santa Caterina Vegri, la santa passato alla storia per essere stata colei che ha compiuto il miracolo del pane.

Gli apprendisti ciceroni del monastero, che ospita anche le tombe degli Estensi, erano gli studenti dell’istituto per geometri “Aleotti”, gli alunni delle classi terze, quarte e quinta B, magistralmente prepartati dalle professoresse Paola Di Stasio e Federica Pintus. Quarantdue studenti, di cui 25 veri e propri ciceroni, che hanno spiegato con particolari davvero curiosi la storia dei locali di quel monastero ricco di intrighi e curiosità sulla storia ferrarese.

“Sono giovanissimi che ci hanno messo anima e corpo e hanno dedicato molto del loro tempo anche fuori dagli orari di lezione” tiene a precisare la coordinatrice Paola Di Stasio il giorno dopo la fine di questa esperienza che per gli studenti dell’Aleotti è il quarto anno che si ripete . “Studenti che per consocere quel luogo lo hanno frequentato e per tale motivo – speiga ancora la professoressa –  sono entrati in stretto contatto anche con le clarisse che li hanno accolti con canti spirituali e nutirti nel corpo e nello spirito”.

4 pensieri riguardo “Giornate del Fai, boom di visitatori al Corpus Domini – VIDEO

  • 27/03/2017 in 15:10
    Permalink

    Mi complimento con i miei studenti che in occasione della “Giornata di Primavera FAI” si sono spesi senza risparmio.e che rappresentano la gioventù così come dovrebbe essere, che è pronta a costruire un mondo non da sogno o fiabesco, ma semplicemente come è giusto che sia.

    Paola Di Stasio

    Rispondi
  • 28/03/2017 in 8:58
    Permalink

    Io sono una studentessa dell’istituto Aleotti e ho partecipato come cicerone. È stata un’esperienza unica, piena di emozioni e attimi di divertimento, che non scorderó mai. Ringrazio di cuore tutti miei compagni che hanno partecipato come, le mie professoresse che mi hanno accompagnata in questo percorso (senza di loro non avrei mai pensato di riuscire a fare tutto ciò), ma soprattutto ringrazio i 2400 visitatori!

    Rispondi
  • 29/03/2017 in 13:01
    Permalink

    Sono uno studente dell’ultimo anno dell’Aleotti, questa è stata la mia seconda esperienza come apprendista cicerone, esperienza fantastica a livello culturale e personale, incredibile come il feedback dei visitatori possa riempirti il cuore… esperienza che consiglio a chiunque ne abbia la possibilità!

    Rispondi
  • 29/03/2017 in 19:58
    Permalink

    Io sono una studentessa dell’istituto Aleotti e ho partecipato come cicerone, è stata un esperienza stupenda, molto costruttiva e soddisfacente che mi ha dato la possibilità di capire un modo di vivere diverso dal mio, ci tenevo a ringraziare i miei compagni e soprattutto i professori che ci hanno dato questa occasione e si sono fidati di noi, ma anche ringraziare tutti i visitatori del loro tempo e della loro pazienza, grazie a tutti!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *