I giovani credono nell’Europa? int. al prof. Giovanni Fioravanti ***VIDEO***

Domenica 26 maggio 2019 si svolgeranno le consultazioni elettorali per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo. Potranno votare elettrici ed elettori italiani, nonché cittadine e cittadini dell’Unione Europea, anch’essi residenti nel Comune di Ferrara, già iscritti o che abbiano presentato richiesta di iscrizione nella prevista lista elettorale aggiunta entro la data del 25 febbraio 2019. Fra questi tanti giovani, che si affacciano per la prima volta al voto per l’Europa.

Il 26 maggio 427 milioni di cittadini europei, dai 18 anni in su, voteranno per i propri rappresentanti al Parlamento europeo. Si tratta di una elezione diretta e quindi di un’esperienza democratica di straordinario valore. In Italia se ne parla poco e quasi sempre in chiave di scontro tutto interno al nostro Paese fra i partiti sia di governo che di opposizione. L’incognita maggiore come sempre è il non voto, quindi, l’astensione, un fenomeno che potrebbe riservarci delle sorprese per quanto riguarda il comportamento dei giovani.

Il Parlamento europeo ha lanciato un cortometraggio intitolato “Scegli il tuo futuro”, per responsabilizzare e coinvolgere le nuove generazioni , che, tuttavia, sembrano le più propense a pensare la loro vita sullo sfondo dell’Europa.

“I giovani credono nell’Europa, sono mentalmente orientati a pensare il loro futuro in chiave europea, spesso, prendono le distanze dal mondo degli adulti e ci richiamano alle nostre responsabilità” A dirlo è  Giovanni Fioravanti, docente, formatore, esperto di istruzione e formazione, nell’ intervista in onda questa sera su Telestense alle ore 21.30 nella rubrica “A tu per tu”.

Ndr.: Giovanni Fioravanti è docente, formatore, esperto di istruzione e formazione, mondo in cui ha ricoperto diversi incarichi a livello provinciale, regionale e nazionale. Editorialista di Ferrara Italia, dove gestisce il blog Istruire il Futuro e autore del “Manifesto della città della conoscenza”.
L’intervista integrale  in onda questa sera su Telestense alle ore 21.30 nella rubrica “A tu per tu”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *