Giovani e impresa, c’è “Srl a un euro”

cciaa

“Srl a un euro”, sono già 30 i giovani imprenditori ferraresi cha hanno scelto di sfruttare la nuova norma che consente di lanciarsi nel mondo dell’impresa con un capitale basso ma un’idea originale.

Diventare imprenditori di se stessi, puntando su un progetto originale e sulla “srl a un euro”, la nuova società prevista dal decreto Cresci Italia del Governo Monti.

Lo hanno fatto 30 neo imprenditori con meno di 35 anni che per far partire la propria attività hanno messo in pratica quanto previsto dalla nuova norma, divenuta pienamente operativa dal 29 agosto 2012, secondo cui i giovani possono costituire un’impresa con un capitale sociale inferiore ai 10mila euro e senza pagare le spese notarili, i diritti di segreteria dovuti alla Camera di Commercio e l’imposta di bollo. A dirlo, una recente indagine della Camera di Commercio di Ferrara, che evidenzia come siano 30 i giovani con meno di 35 anni che, nell’anno appena trascorso, hanno deciso di lanciarsi nel mondo dell’impresa con un capitale irrisorio.

Ma è presto – secondo l’Ente di Largo Castello – per dire se la srl semplificata sia la leva giusta per far ripartire l’economia. Ciò che è certo, è che tra le imprese con titolari meno che trentacinquenni, la quota di aziende “rosa” ferraresi sia circa il 30%, nettamente superiore alla media nazionale di imprese femminili, che si ferma al 24%, mentre nel complesso le nuove formule societarie siano state poco sfruttate dagli stranieri, dal momento che rappresentano poco più dell’8% del totale.

I settori più gettonati sono commercio, turismo e ristorazione.

One thought on “Giovani e impresa, c’è “Srl a un euro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *