Giro d’Italia 2021 a Ferrara: Prefetto convoca il Comitato per la Sicurezza

Il Prefetto Michele Campanaro ha presieduto stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato per pianificare le misure di safety e security in occasione dello svolgimento della 13^ tappa della 104° edizione del Giro d’Italia Ravenna-Verona, di passaggio nel territorio della provincia estense il 21 maggio prossimo.

Presenti all’incontro il Presidente della Provincia e Sindaco di Portomaggiore Nicola Minarelli, il Vice Sindaco del Comune di Ferrara Nicola Lodi, l’Assessore del Comune di Argenta Giulia Cillani, il Sindaco di Voghiera Paolo Lupini, il Questore Cesare Capocasa, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Gabriele Stifanelli, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Cosimo D’Elia, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Antonio Marchese, il Comandante della Sezione di Polizia Stradale Marco Coralli, il Coordinatore del Servizio 118 Flavio Ferioli, il delegato della struttura territoriale ANAS per l’Emilia Romagna Nicola Tonelli e il Responsabile di RCS Sport Maurizio Molinari.

In vista del passaggio di tappa della “corsa rosa” nel territorio ferrarese, dal Ponte della Bastia sulla S.S.16 nel Comune di Argenta, fino al Ponte sul Po sulla S.S. 16 a Pontelagoscuro di Ferrara, attraversando anche i territori di Portomaggiore e Voghiera, in un arco temporale tra le ore 13,10 e le ore 14,20, è stata effettuata dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica una attenta analisi e valutazione degli impatti di safety e security concernenti l’evento sportivo, tenendo conto che, in relazione alla situazione pandemica, devono essere assicurati dall’organizzatore RCS Sport l’applicazione delle Linee guida e dei Protocolli sanitari per il contenimento del contagio da Covid-19, adottati dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Nel corso dell’incontro sono stati, in particolare, pianificati tutti i dispositivi di vigilanza e di sicurezza della viabilità, per consentire uno svolgimento della manifestazione in piena sicurezza, pur in assenza di pubblico. Massima attenzione è stata rivolta alle condizioni della viabilità stradale, oggetto di specifici sopralluoghi da parte della Polizia Stradale, ed ai collegamenti dei mezzi di soccorso con i presìdi sanitari del territorio. Nell’attraversamento del centro abitato di Ferrara, con presenza di un traguardo volante, è stato disposto un accurato potenziamento del dispositivo di vigilanza ai bivi, agli incroci ed ai punti sensibili, con l’impiego di volontari e personale A.S.A. – Addetti alla Segnalazione Aggiuntiva, in aggiunta a Forze di polizia e Polizia locale. Sarà assicurata massima diffusione alla popolazione delle chiusure al traffico e dei percorsi alternativi, attraverso organi di informazione e social.

“Il passaggio del Giro d’Italia nella provincia estense – ha dichiarato il Prefetto Campanaro, a conclusione della riunione di Comitato – rappresenta sempre un appuntamento di grande fascino e richiamo per gli sportivi e la cittadinanza tutta, che dovranno però quest’anno seguire il passaggio dei corridori nel rigoroso rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19, evitando il rischio di assembramenti, considerato che l’evento è in assenza di pubblico. Sarà, in ogni caso una bella giornata di sport e di promozione dell’immagine di Ferrara e della sua provincia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *