Giro prostitute cinesi, verso due patteggiamenti

12 prostituzionePotrebbe chiudersi con due patteggiamenti il processo davanti al Gup di Ferrara Silvia Marini sul giro di ‘squillo’ orientali sgominato ad agosto dai carabinieri, con due arresti e tre appartamenti sequestrati tra la città estense e Bologna.

Hanno infatti avanzato proposte in tal senso una cinese di 50 anni, arrestata il primo agosto mentre era impegnata a giocare nel casinò di Saint Vincent (Aosta) e accusata di aver attirato la clientela con annunci on line di ‘ragazze orientali sexy’; e un 45enne calabrese domiciliato nel bolognese, intestatario di uno degli appartamenti sequestrati.

Nel caso della donna, difesa dall’avv. Matteo Massaia, è stato raggiunto un accordo col Pm per una pena di tre anni e due mesi; per l’uomo, assistito dall’avv. Antonio Cappuccio, di due anni e dieci mesi. Imputato è anche il secondo arrestato di agosto, un 67enne che si occupava degli aspetti logistici. Dal momento che in udienza non si è presentato nessun legale ed è stato nominato un avvocato di ufficio che ha chiesto i termini a difesa, è stato disposto un rinvio al 18 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.