Gli studenti del “Dosso Dossi” incontrano Ciro Amos Ferrero, vincitore del “Premio De Aqua et Terra”.

Gli studenti delle classi 5A e 5B del liceo artistico “Dosso Dossi” il 27 settembre prossimo incontrano il vincitore della quarta edizione del Concorso Nazionale di Scultura “Premio De Aqua et Terra”.

L’incontro è importante dal punto di vista formativo perchè favorisce la conoscenza diretta di artisti contemporanei portatori della loro poetica e della loro esperienza artistica e perchè favorisce la conoscenza del territorio e in particolare delle opportunità culturali ideate dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, ente promotore del progetto che la scuola ha abbracciato ormai 5 anni fa.

Il progetto “Premio De Aqua et Terra”, che è coordinato dalla prof. Mara Gessi, è riservato alla partecipazione degli studenti del terzo e quarto anno della sezione di Arti Figurative. Ogni anno due studenti tramite concorso interno vengono selezionati per far parte della segreteria organizzativa del concorso nazionale rivolto agli Artisti, uno di questi partecipa alle fasi di giuria per la nomina del vincitore.

L’artista che si è aggiudicato il premio è Ciro Amos Ferrero, laureato all’Accademia di Brera, oltre ad aver vinto altri concorsi pubblici, ha al suo attivo molte esposizioni, protagonista di interventi di Land Art e installazioni ambientali L’opera vincitrice è “La forza circolare” una scultura- fontana costituita dalla forma di un cerchio dalla forte valenza simbolica, tra le numerose associazioni in primis la trasformazione ciclica dell’acqua da stato liquido a gassoso e solido.

L’inaugurazione della scultura si terrà martedì 28 settembre, l’opera è installata presso l’EcoMuseo di Marozzo, Lagosanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *