Goro, inaugurato piazzale ‘Leo Scarpa’, riqualificato e innalzato contro allagamenti dal mare

Un’importante protezione dagli allagamenti a tutela di un’intera comunità locale, che proprio nel porto e nelle attività economiche collegate ha la sua principale fonte di reddito.

La sindaca Marika Bugnoli e il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, hanno inaugurato oggi a Goro il ‘nuovo’ piazzale Leo Scarpa, ripavimentato e, soprattutto, rimesso in quota, così da scongiurare il rischio di ingressione dell’acqua marina, ultimo stralcio di un pacchetto di interventi per la messa in sicurezza dell’intera area portuale.

“Insieme all’Amministrazione comunale, diamo certezze a un territorio che negli anni ha subito crescenti disagi: pescatori, operatori turistici e quanti sono legati all’attività portuale, e a tutta la cittadinanza- sottolinea Bonaccini-. Oggi più che mai, dopo i mesi difficilissimi della pandemia che abbiamo attraversato e che ancora, purtroppo, non ci siamo lasciati definitivamente alle spalle, è importante investire in uno sviluppo equo e pienamente sostenibile, da un punto di vista economico, sociale e ambientale. E il porto rappresenta da questo punto di vista una risorsa fondamentale per questo territorio. Un fattore identitario prima ancora che un’occasione di lavoro, di crescita e di sviluppo, che vogliamo mettere a valore e sostenere”.

“Da diversi anni e per molti mesi all’anno il nostro porto peschereccio risultava essere allagato dalle acque del mare- spiega la sindaca Bugnoli-. L’intervento di innalzamento della banchina con annesso piazzale è stato determinante per la salvaguardia e la sicurezza del nostro paese e della nostra economia. Per la realizzazione di questo progetto ringrazio di cuore, a nome mio e dell’intera comunità di Goro, il presidente Bonaccini e la Regione Emilia- Romagna”.

 I lavori finanziati. Ammontano a oltre 1,3 milioni di euro le risorse che in questi anni sono state stanziate dalla Regione per gli interventi di messa in sicurezza del Porto di Goro. La riqualificazione di piazzale Leo Scarpa – un intervento finanziato da ulteriori 900 mila euro di cui il 50% da Fondi Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) nell’ambito della programmazione della Regione dei fondi comunitari, 35% statali e il 15% da risorse derivanti direttamente dal bilancio regionale –  permetterà di contrastare il fenomeno degli allagamenti legato da un lato alla subsidenza del terreno e dall’altro ai sempre più frequenti episodi di mareggiate esito anche del cambiamento climatico in corso. Con danni ai pescatori e a tutti gli operatori economici legati all’attività portuale, oltre che alla stessa cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *