GRANDE SUCCESSO PER LA DECIMA EDIZIONE DI “…E IO GIOCO A BOCCE”

L’evento sportivo per atleti con disabilità e relazionale tesserati FIB

Ha spento le sue prime 10 candeline il Meeting “…e io gioco a bocce”, evento sportivo per atleti con disabilità intellettiva e relazionale tesserati alla FIB e provenienti da 12 centri, gruppi, enti e associazioni del territorio che operano in questo settore. Tutti i 12 centri presenti, per un totale di 87 giocatori che si allenano regolarmente sulle corsie delle bocciofile più vicine alla propria sede, si sono cimentate nelle medesime prove: accosto, tiro al tunnel, al copertone e alla collana di bocce, propedeutici all’acquisizione delle tecniche dell’accosto in partita e dei due tipi
di bocciata. Alcuni tra questi atleti, infatti, sono pronti per compiere lo step successivo, cioè partecipare ad attività agonistica organizzata dalla FIB in collaborazione con CIP e FISDIR. E’ il caso dei ragazzo de “Lo Specchio”, associazione di Ferrara che collabora con la società La Ferrarese, centro di avviamento allo sport paralimpico. Un circuito, quello nato proprio a Cento, che riscuote sempre più successo e un parere favorevole da parte degli operatori e delle famiglie dei partecipanti. Così commenta Mazzoni, responsabile regionale, presente alle premiazioni: “lo sport per atleti con
disabilità si sta guadagnando sempre più spazio. La Boccia è specialità presente alle Olimpiadi di Tokyo e anche l’attività per atleti con disabilità intellettiva ha una grande dignità, che la Federazione si impegna a promuovere con incentivi e formazione a favore delle società che intendono percorrere questo virtuoso percorso”. Il caso di Ferrara è emblematico: gli atleti dei settori giovanili e paralimpici si apprestano a compiere il sorpasso numerico su quello dei normodotati. Nei prossimi giorni si terrà una riunione regionale finalizzata a presentare alla Federazione e al FISDIR un regolamento specifico con questo tipo di giochi propedeutici, particolarmente adatti ad un target di disabilità media e grave. Il presidente della Centese Baltur, Salaris, ha fatto gli onori di casa: integrazione, inclusione, parole all’ordine del giorno per il sodalizio di Cento, che da anni ospita gli allenamenti di numerosi gruppi, che mercoledì hanno trovato la solita ospitalità ed un ottimo pranzo offerto, cosa che ha entusiasmato anche l’assessore Matteo Fortini, che ha seguito le operazioni per tutta la mattinata.
Ecco i risultati finali: classifica a squadre (13 squadre)
Fascia 1:
1° class. Coccinella Gialla Cento (bocc. Centese Baltur); 2° class. Lo Specchio Ferrara (Bocc. La Ferrarese); 3° class. Boschetti Copparo
Bocc. La Ferrarese); 4° class. La Ginestra Ferrara (Bocc. La Ferrarese)
Fascia 2:
1° class. Corte dei Liutai Cento (Bocc. Centese Baltur)
Classifica individuale (87 giocatori) –

Fascia 1:
1° class. Balestra Raul – Coccinella Gialla; 2° class. Celtini Stefano – La Ginestra: 3° class. Pancaldi Omar – Rivana; Grilli Andrea – Zanandrea; Emleninov Ilia – Zanandrea; Cavicchi Gianluca – Lo Specchio.
Fascia 2:
1° class. Govoni Enzo – Corte dei Liutai. Coordinatore della manifestazione: Franco Cristofori, coadiuvato da Marco Cevolani di Cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *