Grattacielo, progetti anti-degrado

Si intensificano le azioni ed i progetti in materia di sicurezza pubblica ed urbana, relativamente all’area del Grattacielo, via Felisatti, viale Costituzione, Stazione Ferroviaria, via Oroboni e zone limitrofe.

Le due ordinanze emesse recentemente dall’Amministrazione Comunale, una per contrastare il fenomeno della prostituzione e l’altra che vieta la vendita in orario serale, di bevande alcoliche in recipienti di vetro, sono infatti soltanto alcune delle misure che il Comune sta mettendo in campo.

Si parla, ad esempio, della possibilità di ripristinare la piena funzionalità delle telecamere del sistema di sorveglianza ed a proposito di videosorveglianza, Poste Italiane e Ferrovie dello Stato hanno deciso di posizionare due telecamere destinate al controllo del parcheggio di via del Lavoro, dove sarà implementata anche l’illuminazione.

Continuano, nel frattempo, a cura del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e della Polizia Locale, le verifiche dei rapporti contrattuali di affitto e subaffitto degli appartamenti delle due torri, con l’obiettivo di scoraggiare il favoreggiamento dell’immigrazione irregolare. L’attività si svolge con l’indispensabile supporto – visto le specifiche competenze – dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Ferrara.

Altre azioni importanti previste nel patto per la sicurezza, riguardano l’attività di mediazione sociale e l’utilizzo degli spazi pubblici, con una attenzione particolare ai giardini limitrofi al Grattacielo.

Nell’ambito della mediazione, c’è la gestione della grave situazione debitoria del condominio del Grattacielo, nei confronti di Hera per il servizio di fornitura di acqua e teleriscaldamento, e di Otis per la manutenzione dell’impianto di ascensore.

In tema invece di utilizzo degli spazi, l’obiettivo è quello di favorire la partecipazione attiva dell’intera comunità dei cittadini, attraverso, ad esempio, la realizzazione di un campo di calcetto, un’area per sgambamento cani, laboratori ludico creativi oltre ad una attività continua all’interno della sala polivalente, per favorire una frequentazione dell’area, diversificata.

Infine, nella logica di una occupazione legale del territorio, verrà promosso l’insediamento di esercizi pubblici, adeguatamente controllati dalle Forze di Polizia, ma che prevedano meccanismi di premialità, quando siano esempi di buona integrazione.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=c18374c0-ec1f-47c2-a597-e5c72f446543&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *