Green pass lavoratori: possibili disagi in sanità e nei trasporti

Obbligo di green pass per accedere ai luoghi di lavoro, da venerdì 15 ottobre, per i dipendenti privati e pubblici.

Nel ferrarese già annunciato lo sciopero di cinque giorni da parte del sindacato Fisi all’ospedale Sant’Anna e in azienda Usl. Le direzioni aziendali, attraverso una nota, garantiscono i servizi essenziali ma non quelli programmabili.

Possibili disagi anche nel settore dei trasporti da venerdì 15 ottobre, data in cui diventa obbligatorio il green pass per accedere nei luoghi di lavoro.

La direzione di Tper sostiene di essere al lavoro per limitare gli inevitabili disagi all’utenza.

Al momento, scrivono dall’azienda trasporti, sono 88 i lavoratori nei bacini di servizio di Ferrara e Bologna che non hanno il green pass e, per sopperire all’eventuale loro assenza dal lavoro, è in corso un’operazione di assegnazione del maggior numero di turni di servizio.

“Difficilmente potranno essere garantite tutte le corse” dicono da Tper la cui priorità rimangono la copertura dei collegamenti utilizzati dall’utenza pendolare e scolastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *