Greta Magri e la sua passione per l’equitazione

A cinque anni già in sella, un periodo dedicato a studio e lavoro, poi il ritorno alle competizioni


Non bisogna mai pensare di essere troppo vecchi per fare qualsiasi cosa. È fondamentale sorridere sempre, nel bene e nel male, perchè fa stare meglio noi stessi e gli altri”. Con questo suo pensiero si presenta Greta Magri, praticante di equitazione da quando aveva 5 anni e che è divenuta la sua specialità sportiva… tanto da essere molto ben radicata e presente nella sua vita. “Questo sport mi regala tantissime emozioni”, le sue parole, “dalla gioia di aumentare l’altezza degli ostacoli saltati, alla paura vinta dopo le cadute”. “Lo sport fa rimanere giovani, ti fa crescere con più responsabilità e con valori essenziali”, prosegue Greta, “ho gareggiato dai 7 ai 18 anni, conquistando anche diverse medaglie. Poi – per varie motivazioni (tra cui la scuola, il divertimento ed impegni di vario genere) – ho tralasciato il livello agonistico che però ho ripreso a novembre dello scorso anno alla veneranda età di 42 anni, rimettendomi in gioco”. Ferrarese doc, anche se da settembre 2017 Greta Magri abita a Milano: “Ferrara è una bella città che sarà sempre nel mio cuore ma avevo bisogno di più stimoli, di più opportunità anche lavorative (nel mio settore concessionario). Milano mi ha anche dato la spinta per ricominciare a cavalcare perchè la Lombardia è una delle regioni prime in Italia come centri ippici”. Altri risultati, nello sport e nella vita, non tarderanno certo ad arrivare per questa forza della natura perchè solo chi possiede la sua grinta e la sua determinazione può raggiungere, mantenendoli duraturi nel tempo, obiettivi molto importanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *