Guida al Consumo Critico, sesta edizione

Scegliere in maniera critica che cosa consumare significa votare ogni volta che facciamo la spesa. Ma per scegliere bisogna informarsi. Per questo motivo è nata la “Guida” per il consumatore critico”, pubblicata dal CNMS, il Centro Nuovo Modello di Sviluppo, sorto a Vecchiano nel 1985.

Uno strumento che il consumatore può portare con sé, per sapere come si comportano le grandi aziende, i grandi marchi che incontrano in bella vista sugli scaffali al supermercato. La guida, di cui è uscita la sesta edizione, è stata presentata ieri da Francesco Gesualdi, fondatore del CNMS, nell’ambito di un incontro che si è svolto a Palazzo S.Crispino, organizzato dall’Ufficio stampa Comune di Ferrara, in collaborazione con altre sei associazioni.

Il consumo sembra un fatto privato che riguarda solamente il nostro portafogli, i nostri desideri e capricci, ma invece riguarda l’intera umanità, perché ha conseguenze sulle risorse, sull’energia, sui rifiuti, sulle condizioni di lavoro.

Se compriamo alla cieca rischiamo di renderci complici dei peggiori misfatti. Ecco allora l’importanza del consumo critico, che consiste nella scelta dei prodotti non solo in base al prezzo e alla qualità, ma anche alla loro storia e al comportamento delle imprese.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120428_03.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *