‘Gypsy Friends’: Alma Swing meets Biréli Lagrene il 26 agosto allo Spirito di Vigarano Mainarda

Il più grande erede della tradizione musicale di Django Reinhardt sarà ospite venerdì 26 agosto allo Spirito di Vigarano Mainarda (Ferrara): sarà l’unica data in Emilia Romagna del tour italiano del chitarrista francese.

Venerdì 26 agosto allo Spirito il quartetto di gypsy jazz più longevo del Veneto incontra il leggendario chitarrista Biréli Lagrene, torna a suonare la musica di Django Reinhardt, confermandosi uno dei più grandi eredi del maestro. Si tratta dell’unico concerto in Emilia Romagna del musicista francese, per il tour di appena quattro date che coinvolgeranno anche il Veneto e la Liguria.

Nasce così Gypsy Friends, gli Alma Swing meets Biréli Lagrene con Lino Brotto alla chitarra, Maria Martorano al violino, Andrea Boschetti alla chitarra, Beppe Pilotto al contrabbasso. Special guest della serata è Bireli Lagrene alla chitarra. Nato in Alsazia nel 1966 da una famiglia di musicisti, Lagrene viene iniziato alla musica dal padre, sorprendendo per il suo talento precoce. Da polistrumentista (suona meravigliosamente il violino, il basso elettrico, il contrabbasso, oltre che essere un raffinato cantante) esita inizialmente sullo strumento da adottare, scegliendo infine la chitarra, che lo cattura definitivamente dopo un periodo di ricerca.

In breve tempo Biréli Lagrene costruisce uno stile abbagliante, dimostrando incredibili capacità di adattamento e un talento nell’improvvisazione che lo portano ad essere tra i più grandi chitarristi di tutti i tempi. Per Biréli il virtuosismo non è nulla senza la freschezza dell’ispirazione: questa lezione appresa da Django Reinhardt riecheggia già dai suoi primi album, da “Route to Django”, seguito da “Biréli Swing 81” e “Biréli Lagrene 15”.

Bireli deve gran parte della propria emancipazione musicale a Jaco Pastorius, dal quale – al termine di un fortunato tour mondiale – riceve in omaggio il basso fretless, strumento che ha caratterizzato le sonorità degli Weather Report. Dal 1986, dopo avere collaborato con partner leggendari, tra cui Stephane Grappelli, si cimenta nell’avventura fusion, moltiplicando esperienze e incontri: Suona con John McLaughlin, Paco de Lucia, Al Di Meola, Larry Coryell. Negli anni ’90 registra “Acoustic Moments”, opera che rappresenta la perfetta sintesi del suo percorso, e a seguire “Standards” e “Live in Marciac”, dischi osannati dalla critica e dai chitarristi di tutto il mondo; nel 1993 riceve il premio “Django D’Or” come migliore musicista jazz francese. A 55 anni, dopo avere indagato tutti i fronti della chitarra moderna e collaborato con i migliori jazzmen del globo, Biréli, all’apice della carriera, torna alla musica da cui tutto è iniziato: con audacia, tra virtuosismi e profondità, suonerà la musica di Django Reinhardt con il proprio linguaggio musicale, colto, libero e raffinato.

Il quartetto degli Alma Swing è oggi considerato una delle principali realtà italiane rappresentative della tradizione europea dell’hot jazz, tipica degli anni Trenta e Quaranta. Raccoglie le basi estetiche di un jazz a corde legato allo stile di Django Reinhardt e alla finesse di Stéphane Grappelli, aprendo alla modernità i contenuti più peculiari di questa musica. Il gruppo ha dedicato il suo primo album a Django Reinhardt (Rythme Futur) e nel secondo – Django en Italie – ha offerto un’interessante rilettura in stile di alcune tra le più celebri canzoni della tradizione italiana.

L’appuntamento inizia alle ore 20 (aperitivo e cena) e a seguire concerto. Tutte le info sono anche sul sito www.ilgruppodeidieci.com. Per informazioni: SPIRITO, Vigarano Mainarda (Ferrara) – 0532 436122.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.