Happy Pfizer, a Lido di Spina vaccinate 89 persone. Stasera e domani si replica a S.Agostino

Sta avendo grande successo l’iniziativa Happy Pfizer che è giunta al suo terzo week end a Lido di Spina. Ieri sera sono state 89 le persone che si sono presentate e hanno ricevuto la vaccinazione, tra cui 16 minorenni. Un dato che porta il totale complessivo di coloro che si sono vaccinati a Lido di Spina, a 280 (di cui 85 minorenni). E l’inziativa si ripropone anche questa sera sempre dalle 17:30 alle 22:30 presso l’ambulatorio di Guardia Medica Turistica di viale Leonardo da Vinci, 117.

Sempre questa sera, e domani sera, inoltre, vi sarà la possibilità di vaccinarsi ad accesso libero anche nell’ambito della Festa patronale di Sant’Agostino (in Comune di Terre del Reno) dalle 18 alle 22 presso la scuola materna parrocchiale del Sacro Cuore di corso Roma.

Si ricorda, con l’occasione, che da dopodomani, lunedì 30, e fino al 5 settembre, nei cinque hun vaccinali di Ferrara, Comacchio, Codigoro, Agenta e Cento, sarà possibile vaccinarsi ad accesso diretto cioè senza prenotazione per le persone di tutte le fasce d’età (padiglione 6 della Fiera di Ferrara dalle ore 8 alle 20; Cittadella dello Sport di Comacchio dalle 8 alle 14; Palestra Centro Studi di Codigoro dalle 8 alle 14; centro sociale Torre del Primaro di Argenta dalle 8 alle 14 e Centro Pandurera di Cento dalle 14 alle 20). Resta infine la possibilità di vaccinarsi presso il proprio medico di famiglia, se aderente al progatto, previa telefonata per concordare le modalità.

“L’iniziativa Happy Pfizer di Lido di Spina ha raccolto un buon successo – commenta la dottoressa Marika Colombi, direttore infermieristico e tecnico dell’Ausl di Ferrara -. Abbiamo avuto tanti giovani in fascia d’età 12-29 anni, ma quando si sono presentate persone anche più grandi non abbiamo naturalmente mandato indietro nessuno. Abbiamo per di più dato una risposta di prossimità a tanti lavoratori del turismo all’opera nei pressi.

E questo è proprio lo spirito che ha mosso le varie iniziative che stiamo mettendo in campo per immunizzare sempre più persone: dalle feste patronali all’accordo coi medici di famiglia. Ci siamo, fiduciosi che la cittadinanza condivida con noi lo sforzo per non mollare in questo ‘ultimo chilometro’. Il covid è ancora ‘forte’ e ha dimostrato che, senza vaccinazione, può fare ‘più male’ di prima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.