HOCKEY: Vicenza vince facile a Ferrara

Passivo troppo pesante per i Warriors

Risultato forse un po’ largo ma corretto nella sostanza, il Vicenza si è dimostrato più compatto, meglio impostato e ha meritatamente portato a casa i tre punti.
Molto merito della vittoria dei veneti va certamente attribuito ai due portieri Andrea Alberti e Michele Frigo che si sono alternati nei due tempi di gioco parando con percentuali superiori al 90% e a questo bisogna aggiungere una eccellente interpretazione tattica della gara da parte della squadra tutta.
I vicentini sono stati particolarmente efficaci nella fase difensiva riuscendo ad arginare bene l’attacco estense con chiusure e raddoppi di marcatura sui portatori di disco. Hanno inoltre dato una lettura molte efficace al penalty killing il quale è riuscito a depotenziare il powerplay dei Warriors.
La cronaca dell’incontro vede i Diavoli passare in vantaggio dopo poco più di un minuto dal fischio di inizio grazie alla coppia slovena Zerdin e Loncar. Al minuto 18,34 viene fischiato un fallo ad Andrea Ustignani del Vicenza, scendono in campo gli special team, il powerplay estense e il penalty killing dei veneti. Possibilità per il Ferrara di sfruttare la superiorità numerica ma lo schieramento a rombo degli degli uomini di coach Buzzo non è efficace, i giocatori del Vicenza vanno in pressing alto sulla punta del powerplay del Ferrara, chiudono bene le linee di passaggio e così facendo riescono ad intercettare un disco che consente a Delfino di involarsi in porta e di segnare il doppio vantaggio.
Il Ferrara, nonostante la doccia fredda di inizio gara, è in campo con determinazione e grinta ed è grazie a Raffaele Zabbari, servito da Jacopo Veronese, che accorcia.
Il Vicenza passerà in vantaggio ancora due volte, prima con Riccardo Dal Ben e poi in powerplay con il solito Delfino, ma i Warriors continuano nella loro spinta alla ricerca del gol, non calano di tensione e a 16 secondi dalla fine del tempo dimezzano lo svantaggio con la rete di Matteo Bellini su assist di Timotej Fink.
Si va al riposo sul 4 a 2 per i Diavoli Vicenza.
All’inizio della ripresa la coppia Bellini Fink si ripete, ancora il Ferrara in rete e le speranze di rimonta si riaprono.
Purtroppo però i Warriors non trovano il gol, i portieri veneti continuano nel loro stato di grazia bloccando ogni disco che arriva dalle loro parti, mentre è brava la squadra veneta a concretizzare due superiorità numeriche concesse e a chiudere la gara sul punteggio di 6 a 3.
Si è visto un buon hockey ieri al pala Burani di Ferrara, due squadre che hanno dato il meglio di se con agonismo, vigore ma tutto in un clima di assoluta correttezza, rammarico per la sconfitta che mette i Ferraresi nell’obbligo di andare a cercare punti sul campo di Asiago la prossima settimana e piccola parziale consolazione che deriva dalla crescita del gioco e dalla prova di carattere messa in campo dai Guerrieri estensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *