Hostess assunte in nero per evento fieristico: imprenditore nei guai

Sono otto le lavoratrici “in nero” scoperte dalla Guardia di Finanza di Ferrara durante un controllo.

Nel corso di un’ispezione durante una manifestazione fieristica, le fiamme gialle hanno scoperto otto “hostess” dell’evento senza contratto di lavoro.

Secondo i finanzieri, durante il controllo, tutte le lavoratrici hanno dichiarato di essere state reclutate direttamente da un collaboratore di un imprenditore ferrarese, impegnato nella organizzazione di convegni e di campagne di marketing, con la promessa di un pagamento “in nero” di 70 euro giornalieri al termine della prestazione.

Il titolare dell’attività non sarebbe stato in grado di esibire nessuna documentazione che potesse provare la regolarità delle posizioni lavorative.

L’imprenditore dovrà pagare una “maxisanzione” per un importo complessivo compreso da un minimo di 14 mila e 400 euro fino a 86 mila 400 euro.

In caso di mancata adesione alla “diffida”, l’importo della maxisanzione per l’imprenditore potrebbe arrivare ad un massimo di 172 mila e 800 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.