‘How I met Science 2.0’: primo appuntamento all’ex Teatro Verdi

Domani, giovedì 27 maggio, il 3 e 10 giugno alle 18,30 a Laboratorio Aperto di Ferrara – Ex Teatro Verdi (via Castelnuovo 10 – Ferrara) si terrà ‘How I met Science 2.0’, tre serate di divulgazione scientifica rivolte alla cittadinanza e in cui interverranno sei ospiti d’eccezione.

Il progetto è realizzato dagli ‘Scienziati Irriducibili’, vincitori con questo progetto per il settimo anno consecutivo del Fondo culturale dell’Università di Ferrara, in partnership con Associazione NOVA APS e il Laboratorio Aperto di Ferrara – Ex Teatro Verdi (nell’ambito del finanziamento Por Fesr 2014-2020 Fondi europei della Regione Emilia-Romagna-Rete regionale dei Laboratori aperti). Con il patrocinio del Comune di Ferrara e dell’Università degli studi di Ferrara.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario prenotare il biglietto sul seguente link: https://howimet.science/hims-divulgazione-2021/
Info: https://laboratorioapertoferrara.it/how-i-met-science-2-0/

Programma

– Ospiti della serata di domani, giovedì 27 maggio, saranno il Dott. Davide Gori (Medico specialista in Igiene e Medicina preventiva e Ricercatore presso l’Università di Bologna), che interverrà sul tema “La storia dell’esitazione vaccinale e delle false notizie sui vaccini: da Jenner ai vaccini per l’infezione da SARS-CoV-2”, e la Prof.ssa Sabrina Angelini (Dottore di ricerca in Farmacologia e tossicologia e Professoressa associata presso il Dipartimento di farmacia e biotecnologie dell’Università di Bologna), che invece ci parlerà di “Biopsia liquida: nuova arma per una medicina su misura”.

– Nella serata del 3 giugno il Dott. Massimo Carnevali (ICT Manager con oltre 30 anni di esperienza nel mondo IT.) e la Prof.ssa Adriana Giannini (giornalista e divulgatrice scientifica e, per lungo tempo, caporedattrice per la rivista Le Scienze), proporranno rispettivamente due interventi dal titolo “Sicurezza, privacy, reputazione: i tre pilastri della nostra postura online” e “Lynn Margulis, la biologa che andando controcorrente è approdata sui libri di testo”.

– Giovedì 10 giugno, il Prof. Guido Barbujani (genetista, scrittore e professore ordinario di genetica presso l’Università di Ferrara e, dal 2017, socio onorario del CICAP) e Dott. Alan Zamboni (Laureato in Ingegneria Civile e in Lettere Moderne, appassionato di astronomia, scienza e van Gogh, lavora da un decennio come divulgatore) chiuderanno questa edizione con due interventi davvero imperdibili dal titolo “Migranti pallidi – Una storia del Neolitico” e la “Scienza & Cinema. La fisica spiegata con gli errori nei film”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *