I Centri di promozione sociale ancora a disposizione in caso di calamità

Sono cinque i centri di promozione sociale situati nel territorio comunale di Ferrara che Ancescao continuerà a mettere a disposizione dell’Amministrazione comunale come strutture di prima assistenza per emergenze di protezione civile.

Secondo la convenzione che sarà rinnovata, fino alla fine del 2023, tra Comune e Associazione dei centri sociali, le strutture (di proprietà comunale, in uso gratuito a Ancescao) situate in via Canapa, via del Melo, via Pesci, Pontelagoscuro e Montalbano, potranno infatti essere utilizzate per fornire ricovero (alloggio e pasti) a persone evacuate, in caso di calamità o situazioni di grave rischio, e a eventuale personale della Protezione civile.

La sottoscrizione dell’accordo rientra nell’adempimento dei compiti che, a norma di legge, i Comuni devono svolgere all’interno dei propri territori, per l’attivazione di interventi di prima assistenza alla popolazione colpita da eventi calamitosi e la predisposizione dei mezzi e delle strutture necessari.

La convenzione prevede inoltre che la Protezione Civile del Comune di Ferrara provveda, al termine dell’eventuale emergenza, a rimborsare ad Ancescao le spese sostenute per l’alloggio e l’eventuale somministrazione di pasti alle persone ricoverate (sulla base di precisi costi giornalieri stabiliti per ciascun tipo di servizio), nonché a ricondurre le strutture nelle condizioni precedenti il loro utilizzo, comprese le spese per pulizia e riparazione di eventuali danni arrecati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *