I giornalisti di “Einaudi TG” dal dirigente della scuola di Ferrara

provveditore etg

Una troupe dell’Einaudi TG con il Prof.Pietro Benedetti il 10 dicembre ha realizzato la registrazione dell’intervento del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Dott.Antimo Ponticello.

Lo special video è coordinato dal Dott.Alessandro Zangara responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Ferrara. Nell’intervento il dirigente U.S.P. ha ricordato la rilevante importanza che ha la fiducia che gli studenti devono porre nei confronti dei loro insegnanti in caso di bisogno all’insorgere di problematiche legate anche al bullismo. Lo special che l’E.T.G. sta realizzando si prefigge l’obiettivo di valorizzare e diffondere le “Linee Guida” elaborate coinvolgendo maggiormente il mondo della scuola, docenti, studenti e genitori, attraverso la realizzazione di uno strumento di studio e stimolo per l’approfondimento e la discussione sui temi relativi all’uso/abuso di sostanze, mettendo a disposizione una documentazione utile alla positiva diffusione della campagna di informazione e sensibilizzazione.

Questo documento video mira a diventare un efficace e capillare veicolo di diffusione dell’importante campagna di prevenzione programmata nell’ambito del Protocollo dal Comitato Tecnico del Territorio, contenente azioni utili che purtroppo rischiano, per ovvie ragioni legate spesso alla carenza di personale o anche alle difficoltà organizzative delle scuole stesse, di rimanere belle opportunità riservate a pochi fortunati.Le testimonianze video di tutti i componenti del Comitato Tecnico hanno lo scopo veramente di colpire e dare una “scossa” agli insegnanti, ai giovani, alle famiglie spesso inconsapevoli di molte, troppe cose.Promeco, Sert, Azienda Usl di Ferrara e il cappello introduttivo del Sig.Prefetto sono stati l’avvio dell’attività di produzione dello special che prosegue con il contributo di Ufficio Scolastico Provinciale, Questura di Ferrara, Comando Provinciale dei Carabinieri, Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *