“I Venerdì dell’Universo”: alla Sala Estense 3° appuntamento con la Prof.ssa Marica Branchesi

Esplorare l’Universo con onde gravitazionali ed elettromagnetiche. Questo il tema del terzo appuntamento dell’edizione 2022 de “I Venerdì dell’Universo”, storica rassegna di conferenze dedicate alla divulgazione scientifica, in programma domani, venerdì 1° aprile alle ore 21 alla Sala Estense in piazza Municipale a Ferrara.

L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Ferrara, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Sezione di Ferrara (INFN) e dal Gruppo Astrofili “Columbia” di Ferrara, in collaborazione con Esploriamo l’Universo, Associazione Promozione Sociale – APS , Arci Ferrara, ASCOM Ferrara, Città del Sole, Gruppo Astrofili Discovery Bondeno, Associazione Astrofili Centesi – APS, Libraccio e con il patrocinio del Comune di Ferrara.

A condurre il pubblico nell’esplorazione di questo tema sarà Marica Branchesi, Professoressa Ordinaria al Gran Sasso Science Institute.

“L’intervento ripercorre le tappe delle scoperte che hanno segnato la nascita dell’astronomia delle onde gravitazionali, sottolineando come il superamento delle grandi sfide tecnologiche, osservative e teoriche sia stato il risultato del lavoro di molti ricercatori e ricercatrici, e della collaborazione tra comunità scientifiche differenti – anticipa Branchesi – Attraverso le osservazioni di buchi neri e stelle di neutroni da parte dei rivelatori di onde gravitazionali Virgo e LIGO, racconteremo l’inizio di un nuovo modo di esplorare l’Universo e come onde gravitazionali ed elettromagnetiche ci stiano permettendo di comprendere gli eventi più energetici dell’Universo. Concluderemo con un sguardo al futuro verso le prospettive di questa astronomia ancora agli albori che con strumenti futuri come l’Einstein Telescope ci permetterà di esplorare l’intero Universo”.

La Professoressa Branchesi è Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e membro del Comitato Scientifico Consultivo dell’AstroParticle Physics European Consortium (APPEC). E’ inoltre Presidente dell’Einstein Telescope Observation Science Board per sviluppare la scienza del rivelatore di onde gravitazionali di terza generazione. È membro della Virgo Collaboration, dove ha servito come collegamento per coordinare il programma di follow-up elettromagnetico delle collaborazioni LIGO e Virgo per inviare allarmi di onde gravitazionali a bassa latenza dal 2014 al 2018. Il suo interesse scientifico risiede nella (astro) fisica che governa l’emissione, la formazione e l’evoluzione dei buchi neri e delle stelle di neutroni. La sua attività di ricerca è finalizzata allo sviluppo dell’astronomia multi-messaggero, che utilizza osservazioni elettromagnetiche e gravitazionali per sondare i fenomeni transitori più energetici nel cielo. Nel 2020 è stata insignita del Premio Occhialini “per la sua visione nel colmare l’astronomia osservativa e la fisica sperimentale delle onde gravitazionali che ha anticipato la maestosa scoperta di GW170817, quando un lampo di luce multicolore è stato emesso in concomitanza con il segnale dell’onda gravitazionale a lungo ricercato”, e nel 2018, del Premio SIGRAV assegnato dalla SIF-IOP a giovani ricercatrici e ricercatori che hanno svolto ricerche di particolare interesse nel campo. È stata inclusa nella Nature’s 10, l’elenco annuale delle dieci persone che contano nella scienza nel 2017 da Nature.

L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti disponibili. Per partecipare è preferibile effettuare la prenotazione dal sito web de I Venerdì dell’Universo fe.infn.it/venerdi/

E’ possibile seguire la diretta streaming sul canale YouTube I Venerdì dell’Universo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.