Giovedì 26 gennaio farmacie private in sciopero in tutta la Regione

Scenderanno in sciopero il prossimo giovedì 26 gennaio le Farmacie aderenti a Federfarma Emilia Romagna.

Le saracinesche delle Farmacie private rimarranno chiuse per protestare contro l’incompleta applicazione dell’accordo regionale del giugno 2014 sulla cosiddetta “Distribuzione per Conto”.

L’intesa avrebbe dovuto «riequilibrare il sistema distributivo attraverso il passaggio di alcuni farmaci dalla distribuzione diretta, effettuata dalle Aziende sanitarie locali, alla Distribuzione per conto effettuata dalle Ffarmacie, con metodi e tempi da definire a livello locale». Pare invece, a quanto si legge sul sito internet di Federfarma, che l’accordo del 2014 sia rimasto lettera morta, al punto che in certe Aziende sanitarie, in particolare in quella della Romagna, «nel 2015 e 2016 la distribuzione diretta invece di diminuire è addirittura aumentata».

Era in corso da più di un anno una negoziazione tra sindacato titolari e Regione, che avrebbe dovuto rivedere i termini dell’intesa e imporne l’applicazione in tutte le Asl. Avviata nell’estate del 2015, la trattativa si è pero trascinata fino al settembre scorso senza approdare a nulla di definitivo. «Le nostre rivendicazioni» commenta il presidente di Federfarma Emilia Romagna, Domenico Dal Re «coincidono con la salvaguardia del diritto dei cittadini a un servizio di qualità e lo sciopero mira anche a tenere viva nell’opinione pubblica la reale gravità del problema».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *