VENTI DEFIBRILLATORI DAL COMUNE IN DONO ALLE SOCIETA’ SPORTIVE

Ifoto_22nov13_1_defibrillatoril sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore allo Sport del Comune di Ferrara Luciano Masieri hanno consegnato ai rappresentanti delle società che gestiscono i campi di calcio comunali una serie di defibrillatori da utilizzare all’interno degli impianti sportivi.

LA SCHEDA ( a cura dell’Assessorato allo Sport del Comune di Ferrara)

Il patrimonio impiantistico comunale rappresenta una parte fondamentale delle politiche di promozione sportiva, consentendo alle associazioni sportive del territorio l’organizzazione e lo svolgimento delle molteplici attività.

In particolare i 26 campi comunali di calcio sono tra gli impianti sportivi del territorio più utilizzati, basti pensare alle scuole calcio giovanili che coinvolgono il pomeriggio un migliaio di atleti, per continuare fino al sera con le attività sportive agonistiche e amatoriali. Tanti cittadini di ogni età praticano attività motoria e sportiva con l’obiettivo di migliorare il proprio stato di salute e benessere psicofisico.

Questo elevato numero di persone che quotidianamente pratica sport e frequenta gli impianti pubblici ha reso importante l’adozione di una nuova strategia volta alla tutela della loro salute, in quanto durante la pratica sportiva possono accadere casi di “arresto cardiaco” improvviso. In questi momenti intervenire entro 5′ dall’evento può rappresentare l’opportunità di salvare una vita, e la presenza sul posto dello strumento associata alla formazione degli operatori sportivi può dare un contributo importante in questa azione di rete.

In concomitanza con l’entrata in vigore del Decreto Balduzzi, l’Amministrazione Comunale ha proceduto all’acquisto di 20 defibrillatori inserendo tra gli obiettivi del 2013 l’azione “+Sicurezza +Sport” che prevede la dotazione di defibrillatori semi automatici a quegli impianti sportivi che in questa prima fase ospitano attività definibili “a rischio” sia per frequenza d’uso che per tipologia e forma di sport praticato.

Delle 26 associazioni sportive che gestiscono i campi di calcio, 19 hanno accettato il defibrillatore e aderito al progetto e iscrivendo al corso di utilizzo delle apparecchiature (Blsd laici)- tenuto dai medici del Servizio 118 Ferrara Soccorso sotto la direzione della responsabile del servizio dott.ssa Adelaide Ricciardelli e il coordinamento didattico del dott. Daniele Cariani – tecnici, dirigenti e atleti.

I corsi tenuti nella sede del CONI di Ferrara sono stati 6 della durata di 4 ore ciascuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *