Il comune annulla il derivato Dexia

La Giunta comunale di Ferrara ha deciso di annullare il contratto relativo al derivato Dexia stipulato nel 2005. È uno strumento finanziario nato con l’obiettivo di tutelare il Comune di Ferrara da rialzi eccessivi dei tassi di interessi sui mutui: oggi, si è trasformato in una causa di perdite finanziarie importanti.

In particolare, spiega in una nota l’assessore al bilancio Marattin, quest’anno il comune avrebbe dovuto pagare a Dexia Crediop – la società assicurativa titolare del derivato – circa un milione di euro. Una prospettiva non praticabile in tempi di finanza così risicata, senza contare che il contratto con Dexia vale fino al 2019.

Un lungo negoziato con Dexia non ha portato a risultati: quindi la decisione di chiudere unilateralmente il contratto. La relativa delibera dovrà essere votata – e approvata – dal consiglio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *