Il Comune di Bondeno a 18 mesi dal sisma

Bondeno

I dati per il Comune di Bondeno, a diciotto mesi dal terremoto, sono ancora preoccupanti. A dirlo è il sindaco Alan Fabbri che ribadisce come il suo territorio, frazioni comprese, resti, in provincia di Ferrara, uno dei comuni più colpiti dal sisma del maggio del 2012.

La attività produttive, sia agricole che industriali, sono ripartite. All’Ursa di Stellata, dove la notte del 20 maggio 2012 morì un operaio, si sta concludendo il progetto di realizzazione del nuovo stabilimento (cinque le vittime quella notte, se si contano anche i due operai alle Ceramiche S.Agostino, uno alla Tecopress di Dosso e la centenaria donna colpita da un calcinaccio).

I bondenesi, dice il sindaco, hanno molta pazienza e stanno collaborando con le istituzioni per la ricostruzione. L’8 dicembre sarà inaugurata la palestra comunale.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *