Il Comune in lotta contro l’evasione

Sarà approvato dalla giunta il prossimo 13 novembre il bilancio preventivo 2013 del comune di Ferrara. La sera stessa sarà presentato ufficialmente alla cittadinanza nel corso di un’iniziativa in Sala estense.

Non è ancora chiaro se il bilancio 2013 conterrà un rincaro delle aliquote dell’Imu (l’imposta sulla casa): rispetto a qualche mese fa, a quest’estate, quando l’aumento pareva inevitabile, sono mutate alcune condizioni a cui deve sottostare il bilancio comunale: in particolare, l’inserimento di Ferrara tra i comuni del cratere del terremoto – avvenuta con il decreto dell’11 agosto scorso – ha comportato una riduzione dei tagli a carico del comune di Ferrara pari a circa 3 milioni di euro.

Intanto, il comune collabora con l’Agenzia delle entrate di Ferrara nella lotta all’evasione fiscale, ma a quanto pare non ne ricava i vantaggi sperati: le norme infatti prevedono che se un Comune segnala un evasore all’agenzia, i soldi che l’agenzia stessa recupera vengano interamente incamerati dal comune stesso.

La collaborazione con l’agenzia, a livello locale, si è avviata con risultati positivi: ma pare che a Roma il meccanismo burocratico si inceppi, e che alla fine nelle casse del comune non arrivino i denari attesi.

E’ questo l’allarme che l’assessore al bilancio Marattin lancerà venerdì prossimo.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=8e34ee6e-12a2-4641-9ca5-9532d73fd7e2&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *