Il Flauto di Bach nell’Abbazia di Pomposa

Mercoledì 18 luglio, alle 21.15 l’Emilia Romagna Festival torna nella suggestiva sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa per “Il flauto di Bach” un programma tutto dedicato alla produzione per flauto del grande compositore, in cui ispirazione e tecnica strumentale si intrecciano in maniera incomparabile, in una sfera musicale superiore. Due solisti di rarissimo pregio, Massimo Mercelli e Ramin Bahrami, saranno entrambi destinatari di difficoltà virtuosistiche e musicali talmente affascinanti da lasciare ancora oggi stupefatti.

Protagonista dello speciale appuntamento – una produzione originale ERFuno dei più interessanti interpreti bachiani internazionali, Ramin Bahrami, pianista nato a Teheran e rifugiatosi in Italia dopo la rivoluzione politica del suo Paese. Al primo debutto nel 1998 al Teatro Bellini di Catania, il successo è tale che la città etnea gli conferisce la cittadinanza onoraria. Da questo momento in poi, si susseguono le esibizioni presso le maggiori istituzioni musicali in Italia (Teatro Comunale di Bologna, Teatro La Fenice di Venezia e soprattutto l’Accademia di Santa Cecilia a Roma) e all’estero, tra le quali ricordiamo il concerto del 2009 alla Gewandhaus di Lipsia, dove, invitato da Riccardo Chailly, riscosse un enorme successo di critica e pubblico. Bahrami sta portando sempre più in profondità l’originale unione tra il cesellato lavoro interpretativo e la visione europea ma nello stesso tempo orientale della monumentale opera pianistica di Johann Sebastian Bach, che lo caratterizza. Di lui il suo grande maestro Piero Rattalino ha scritto: “Ramin Bahrami scompone la musica di Bach e la ricompone in modi che risentono di un modello, Glenn Gould, senza veramente assomigliare al modello. Io gli ho insegnato a sopportare il morso, ma non l’ho domato; e spero che continui ad essere com’è”.

Accanto a Bahrami un altro interprete d’eccezione, il flautista Massimo Mercelli, nella doppia veste qui di solista e direttore artistico ERF. Allievo dei celebri flautisti Maxence Larrieu ed André Jaunet e vincitore di vari concorsi in Italia e all’estero, Mercelli suona regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo, quali il Carnegie Hall di New York, Herculessaal e Gasteig di Monaco, Teatro Colon di Buenos Aires, Concertgebouw di Amsterdam, Auditorium RAI di Torino, collaborando con artisti e orchestre di fama internazionale. Musicista eclettico nel 2011 è stato eletto vice presidente dell’EFA – European Festivals Association, la prestigiosa associazione internazionale che riunisce i maggiori festival d’Europa, primo e unico italiano nella storia dell’EFA ad aver avuto tale importante nomina.

In collaborazione con Musica Pomposa e Delizie d’Estate. Ingresso Gratuito. Per info 0542 25747 – www.erfestival.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *