Il giorno della memoria, 27 gennaio a Ferrara – INTERVISTE

Una giornata per commemorare le vittime dell’olocausto, per ricordare cosa è stata la Shoah. E’ il giorno della memoria che a Ferrara sarà celebrato con una serie di momenti per raccontare le storie e visualizzare le persone che hanno vissuto la Shoah. Ma anche anche per parlare dei Giusti tra le nazioni cioè i non ebrei che a rischio a propria vita e senza interesse personale hanno salvato gli ebrei dal genocidio

Ricorre ogni 27 gennaio perché quel giorno le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, svelando al mondo l’orrore del genocidio nazista. E’ il giorno della memoria organizzato a Ferrara da uno specifico Comitato Provinciale e che prevede una serie di iniziative, convegni ed appuntamenti

Venerdì 27 gennaio in Sala Estense, alle 10, si terrà la cerimonia,a cura della Prefettura di Ferrara, di consegna delle medaglie d’onore conferite dal Presidente della Repubblica a tre (di cui uno ancora vivente) degli ex internati militari e civili ferraresi nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto durante il secondo conflitto mondiale. Durante la stessa cerimonia saranno consegnate anche nove medaglie della liberazione.

Tra gli appuntamenti in calendario anche quello del 26 gennaio, alla caserma Bevilacqua, con la deposizione di una corona al cippo che ricorda i cittadini ebrei ferraresi qui reclusi nel gennaio del 1945. Una serie di appuntamenti che saranno aperti al Meis, il Museo Nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah di Via Piangipane, con la mostra “Touch, toccare alcune storie di cittadini ferraresi ebrei deportati” martedì 24 gennaio, alle 17.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *