IL KLEB ESCE A TESTA ALTA DAL TEST CON TREVISO

Sconfitta, 82-63, ma buone indicazioni per coach Leka

Dopo Pesaro, altro buon test contro una compagine della massima serie, Treviso, per la Top Secret, salita a Borgoricco priva dell’acciaccato Fabi (schiena dolente), con Panni solamente un quarto in campo, mentre Filoni è rimasto in panca nel secondo tempo, ma nonostante questo le cose buone non sono mancate.
I primi 20’ vedono la Top Secret sempre attaccata ai trevigiani. Buona distribuzione dei punti per i giocatori biancazzurri, che partono bene e quando la Nutribullet allunga grazie a Casarin e Dimsa (19-11 all’8’), Fantoni e compagni non demordono, lasciano nel secondo quarto solo 6 punti ai padroni di casa, mentre dall’altra parte Petrovic e Pacher, ben supportati da Filoni, rispondono colpo su colpo: dal 28-22 del 16’, in 4’ la Top Secret completa il controbreak di 0-11 (bene Petrovic, Fantoni e Pacher) che significa 28-33 al 20’. Bene così.
Nel secondo tempo coach Leka dà ampio spazio ai giovani Bonanni e Manfrini, che si comportano davvero bene, allo stesso tempo Panni e Filoni restano a riposo. Sokolowski e Dimsa da una parte, Petrovic e Pacher dall’altra, i biancazzurri provano a restare sempre in gara, riuscendoci. Chiuso 58-50 il terzo parziale, gli applausi negli ultimi 10’ sono soprattutto per i giovani Bonanni e Manfrini, i padroni di casa allungano solamente nella seconda metà degli ultimi 10’, per la Top Secret le buone indicazioni non sono mancate.

Nutribullet Treviso-Top Secret Ferrara 82-63 (22-14, 28-33, 58-50).
Top Secret: Mayfield 11, Pacher 12, Bonanni, Fantoni 6, Petrovic 15, Vildera 6, Zampini 8, Panni 1, Pianegonda ne, Filoni 4, Manfrini. All.Leka.

Foto Kleb Basket Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.