Il messaggio di Rabitti ai fedeli: “Vi ho voluto bene”

Rabitti, a sinistra, con Negri, al centro

“La carità e l’affetto che Dio mi ha messo in cuore per l’amatissima Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio non cessano oggi di certo”…

Così monsignor Paolo Rabitti dice ai fedeli della comunità Ferrarese attraverso una lettera di saluto.

“Ritengo, anzi – scrive ancora Rabitti ai ferraresi – allegerendosi i pesi immancabili del non facile servizio episcopale – si condenseranno nel mio animo le cose belle e grandi, così come tutte le persone care, gli eventi insieme vissuti, tutto ciò che fa bella questa diocesi”.

“Spero – aggiunge ancora l’arcivescovo – che i fedeli di Ferrara e Comacchio si siano accordti del bene che ho voluto loro, così come tanto amai i sammarinesi e i feretrani”

“Se ho dovuto riprendere, o addirittura, intervenire nei riguardi di qualcuno – aggiunge Rabitti – lo sappia questo qualcuno e lo sappia la diocesi era per non lasciare andare a brandelli le cose di Dio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.