Il Ministro Garavaglia a Ferrara: “Il vero ristoro è far fatturare la gente”

“I ristori sono il passato o ancora il presente. Quello che ci interessa è far fatturare la gente. Quello è il vero indennizzo. Per fatturare c’è bisogno di turisti”.

A dirlo è stato il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, domenica sera a Ferrara dove ha incontrato il sindaco Alan Fabbri.

Parlando della road map verso le riaperture, il ministro ha osservato che “dal momento in cui si è dato un calendario sono ripartite le prenotazioni”.

“Quello che ci interessa di più – ha detto ancora – è portare i turisti nelle città d’arte. In questo senso è molto interessante il progetto di Trenitalia, abbiamo inaugurato il primo treno Covid Free Milano-Roma e Trenitalia ne farà 90 di treni così, per portare turisti, soprattutto stranieri, nelle città d’arte. Credo che questo sia un veicolo per far ripartire il turismo, quello vero” ha sottolineato il Ministro Garavaglia.

Intanto il sindaco Alan Fabbri, durante l’incontro con i Ministro, ha chiesto il “via libera all’apertura dei ristoranti, anche all’interno, per i conviventi”.

Una proposta lanciata come delegato Anci (Associazione Nazionale Comuni italiani) in materia di ‘Politiche istituzionali, riforme e autonomie’.

“Dare ai conviventi la possibilità, dal 26 aprile – in concomitanza con le aperture annunciate dal governo Draghi – di accedere ai locali interni dei ristoranti sarebbe una misura concreta e immediatamente, attivabile per garantire, in piena sicurezza, la ripartenza – ha spiegato il sindaco Alan Fabbri.

“Penso, infatti, che alle attività si possa  garantire, già da ora, la possibilità di avere tra i propri clienti, in spazi interni, chi già vive sotto lo stesso tetto” ha ocnluso il primo cittadino. Il Ministro Garavaglia ha incontrato anche i rappresentati della associazioni di categoria della provincia estense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *