Il palio fra musici e bandiere

13 palio bandiere

Sabato 11 e domenica 12 maggio, piazza Municipale ospiterà i Giochi delle Bandiere Estensi, terzo e spettacolare appuntamento con il Palio di Ferrara, dopo la cerimonia della benedizione dei Palii in Cattedrale con l’offerta dei ceri e le gare degli sbandieratori più giovani.

La cerimonia di apertura è prevista alle 20,30 con lo schieramento e la presentazione delle otto Contrade e della Corte Ducale.

Dalle 21 poi, il via alla competizione vera e propria, con le spettacolari esibizioni delle grandi squadre e dei musici.

A seguire la disputa del singolo tradizionale.

La manifestazione riprenderà alle 16 della domenica con le rimanenti due specialità: coppia tradizionale e piccola squadra.

Musici e sbandieratori sono un fiore all’occhiello del Palio di Ferrara. Da quando nel 1966 è stata fondata l’attuale Federazione degli antichi giochi e sport della bandiera, si contano a decine i titoli tricolori vinti ed i piazzamenti di prestigio ottenuti, dai rappresentanti ferraresi, ammirati e temuti su tutti i campi di gara.

La bandiera ha sempre svolto un ruolo importante nella storia, adoperata in tempo di guerra per orientare i movimenti dei soldati e poi diventata strumento di giubilo, in tempo di pace, durante le varie cerimonie.

Se rimane difficile stabilire la data di nascita per il “gioco della bandiera” è però facile intuire che probabilmente, tutto è nato dagli allenamenti degli alfieri, che li portavano a compiere esecuzione sempre più difficili, per primeggiare sui compagni, esattamente come, tra sabato e domenica accadrà in quel teatro naturale che da sempre, rappresenta per sbandieratori e musici, piazza Municipale a Ferrara.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *