Il presepe artigianale alla Città del Ragazzo

Un presepe artigianale da esporre e vendere nelle sue molteplici riproduzioni. E’ quello realizzato dagli studenti dei corsi di meccanica della Città del Ragazzo, l’Ente di formazione professionale fondato nel 1951 dal sacerdote veronese Don Giovanni Calabria. Supportati da docenti e volontari dell’Associazione “Francesco Perez”, sono stati gli stessi ragazzi a progettarlo e a costruirlo pezzo dopo pezzo: dai disegni delle classiche statuine all’intaglio delle lamiere, dalla colorazione finale alla predisposizione definitiva. Il risultato è un’opera originale, «unica nel suo genere – rimarca Giuseppe Sarti, il direttore – .

Lo dimostra il fatto che ha già prodotto una serie di commesse cui far fronte nei prossimi giorni». Un video, che sarà proiettato nelle singole classi, racconta le varie fasi dell’esecuzione e la storia del Natale e dei suoi simboli. A coordinare il tutto è stata Lisetta Gualandi, secondo cui «i nostri studenti hanno mostrato non solo entusiasmo ma vere e proprie competenze, raggiunte con la motivazione, che rende più efficace l’apprendimento».

Sottolinea la «bellezza di un’idea semplice portata avanti con l’aiuto e l’esperienza dei volontari» Sarti. La presentazione dell’opera è avvenuta ieri alla presenza di Raffaello Corrà, che sarà a breve il Superiore della Comunità Religiosa della Città del Ragazzo, e da Luca Molon, coordinatore nazionale del Centro Studi Opera Don Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *