“Il viaggio di Ippolita”: danza e musica rinascimentale l’11 giugno dalle 15 a Casa Romei e Palazzo Schifanoia

Una giornata fra danza e musica rinascimentale, rievocando il viaggio che Ippolita Maria Sforza – secondogenita di Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti – compì nelle più importanti città medievali italiane nella metà del 1400. Sabato 11 giugno, dopo aver già toccato Pesaro, Gradara, Milano e Pavia l’iniziativa dal nome “Il viaggio di Ippolita” progettata dall’associazione WKO – ADA Danza si svolgerà a Ferrara a partire dalle 15 a Casa Romei e a Palazzo Schifanoia, grazie al fondamentale contributo della contrada di Santa Maria in Vado. Oltre alla contrada gialloviola nella manifestazione è coinvolto il gruppo danza della contrada di San Giacomo.

“Ringrazio la contrada di Santa Maria in Vado – ha detto il vicesindaco delegato al Palio Nicola Lodi durante la presentazione dell’evento – che da mesi ha lavorato in maniera incessante per portare a casa un evento culturale di altissimo livello che rappresenta una bellissima vetrina per la nostra città e per il Palio. Come abbiamo più volte constatato, il Palio è sportività, socialità e come in questo caso collaborazione con le contrade di Santa Maria in Vado e di San Giacomo che hanno dimostrato quanto sia grande il mondo del Palio. Siamo tutti orgogliosi che in questa manifestazione il nome di Ferrara sia di fianco a quello di altre città importanti. L’appello che rivolgo al mondo del Palio è di continuare su questa strada e di aprirsi ad altri mondi come la cultura e la scuola, ambito in cui stiamo studiando dei progetti per far avvicinare i più piccoli alle contrade”.

“Il Viaggio di Ippolita – ha aggiunto Rossella Pescerelli, responsabile degli eventi della contrada di Santa Maria in Vado – è un progetto nato durante la pandemia e che coinvolge il Gruppo Danza Unicorno, una costola della contrada di Santa Maria in Vado. E’ una vera e propria rievocazione del viaggio della principessa Ippolita e ringrazio l’assessore Lodi e la contrada di San Giacomo che ci ha seguito nel percorso di preparazione all’evento che è durato oltre un anno”.

L’iniziativa si terrà a partire dalle 15 al museo di Casa Romei (ingresso a pagamento con possibilità di visita al museo e alla mostra Goberti 2022).

Ore 15,00: apertura e saluto delle autorità;

Ore 15,30: presentazione del progetto a cura di Chiara Gelmetti dirigente dell’associazione WKO – ADA Danza e ideatrice e curatrice dell’evento;

Ore 15,45: introduzione musicale a cura dell’ensemble Echiridion Consort;

Ore 16,00

Il corpo danzante nel XV secolo, conversazione con Patrizia Cirino e Bruna Gondoni

Danza antica a cura del Gruppo danza l’Unicorno in collaborazione con gruppo danza della contrada di San Giacomo

Intervento musicale a cura dell’Accademia corale Vittore Veneziani

Danza antica a cura del Gruppo danza l’Unicorno in collaborazione con gruppo danza della contrada di San Giacomo

Intervento musicale a cura dell’ensemble Echiridion Consort

Intervento musicale a cura dell’Accademia corale Vittore Veneziani

Danza finale di Ippolita che si trasferisce alla delizia di Schifanoia

Ore 18,00: chiusura evento a Casa Romei.

Ore 18,45: trasferimento a Palazzo Schifanoia (ingresso aperto alla cittadinanza su prenotazione, al numero 339 8708753)

Ore 19,00: ingresso dei danzatori in Schifanoia con ingresso degli stessi al Salone dei Mesi ed esecuzione di una danza di apertura a cura del Gruppo danza l’Unicorno in collaborazione col gruppo danza della contrada di San Giacomo

A seguire:

saluto dei direttori: presentazione del Ciclo del Salone dei Mesi a cura di Marco Bertozzi

Danza di chiusura e trasferimento nel giardino del palazzo

Intervento musicale a cura dell’Accademia corale Vittore Veneziani

Ore 20,15: Danza finale di Ippolita

A seguire, trasferimento a Palazzo di Stella de’ Tolomei detto di Stella dell’Assassino, sede della contrada di Santa Maria in Vado, per un saluto e una festa finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.