Il weekend a Ferrara

locandinaa4_impulsesart

Si apre il fine settimana e anche per l’8 ed il 9 novembre saranno numerose le iniziative a Ferrara.

Il weekend di Ferrara propone anche per l’8 ed il 9 novembre, una serie di eventi che spaziano dalla musica, all’intrattenimento, alla solidarietà. A valorizzare il fine settimana centrale dell’autunno, ci pensa una delle vie centrali della città: tra sabato e domenica è in corso dalle 15 alle 21 “San Martino in via Mazzini”, progetto ideato da Feshion Coupon finalizzato ad animare il centro storico e le sue attività, con due diversi percorsi di degustazione: il “Percorso di Bacco” con due etti di caldarroste e due consumazioni alcoliche a scelta tra Vin Brulee, Vino Novello, Birre Artigianali dai sapori autunnali e Birra Brulee; il “Percorso Goloso” con due cioccolatine calde e tre dolci tipici a base di castagna e cioccolato.

Il tutto, accompagnato dalla musica del giovane artista ferrarese Thomas Cheval, dalle bolle di sapone lungo la via e dall’iniziativa “Gratta&Vinci in Centro Storico”. In serata, la Sala Estense ospiterà il concerto “La notte delle tastiere”, un originale evento musicale che proporrà tre postazioni ricche di tastiere, capaci di riprodurre le sonorità più famose di alcuni grandi autori internazionali che hanno regalato, alla musica ed al cinema dagli anni 70 ad oggi, emozionanti ed indimenticabili colonne sonore. In via Darsena, l’Associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna proporrà la prima delle undici lezioni gratuite di “Guida all’ascolto”.

Ricky Scandiani accompegnerà alle 15.30 gli interessati alla prima opera rock degli Who. Sempre da questo sabato 8 novembre, poi, prenderà il via all’ITI Copernico-Carpeggiani di Ferrara, l’esposizione “Io non tremo”: una mostra laboratorio – che rimarrà allestita fino al 22 novembre – per conoscere il rischio nell’eventualità di eventi sismici. Infine, anticipiamo un evento anche per domenica 9 novembre: alle 15.00 presso il MAF-Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese di San Bartolomeo in Bosco, tornerà l’attesa rassegna interprovinciale “Fare Teatro (dialettale) in un quarto d’ora”, una competizione sui generis nella quale l’espressività dialettale contemporanea verrà valorizzata attraverso una “singolar tenzone” ad invito, con il pubblico in veste di insindacabile giurato.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *