Imprenditori balneari protestano contro asta concessioni demaniali

I titolari degli stabilimenti balneari di Comacchio e di tutto il litorale emiliano-romagnolo oggi sono scesi in piazza sotto i palazzi della Regione a Bologna.

Obiettivo della protesta sensibilizzare il governo regionale sulla questione concessioni demaniali, che secondo un decreto del Governo potrebbero essere messe all’asta.

“Si aprirebbe una stagione di espropri forzati e di confusione sulla spiaggia” hanno detto questa mattina. “Chiediamo che come in Spagna si trovi una soluzione che tuteli l’offerta turistica emiliano-romagnola”, continuano e sperano che la Regione sia al loro fianco per respingere il decreto.

Gli imprenditori sono a favore di una proroga di 30 anni delle concessioni demaniali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *